Calciomercato Juventus, Conte ci prova subito | Colpo in casa bianconera

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:59

Le strade tra Conte e la Juventus possono incrociarsi di nuovo nel calciomercato di gennaio. Il tecnico pensa a un bianconero per rinforzare il suo Tottenham

Conte e la Juventus possono ‘incrociarsi’ di nuovo nell’ormai imminente calciomercato invernale. Stando alle ultime indiscrezioni, infatti, il tecnico salentino ha messo nel mirino un giocatore bianconero per rinforzare il centrocampo del suo Tottenham.

Calciomercato Juventus, Conte all'assalto per McKennie
Antonio Conte ©LaPresse

Il nome finito sulla lista della spesa dell’ex Juve e Inter sarebbe quello di Weston McKennie, uno che Allegri non disprezza ma che comunque non figura certo tra gli intoccabili del club presieduto da Andrea Agnelli. In questo anno e mezzo di militanza juventina lo statunitense ha palesato troppa discontinuità e, più in generale, grossi limiti tecnici. E poi va detto che da lui, come da Kulusevski, Cherubini e soci potrebbero raggranellare una buona cifra e fare una plusvalenza. Reale, si intende.

Secondo ‘fichajes.com’ Conte e quindi il Tottenham fanno sul serio per McKennie, l’assalto è già pronto e non è escluso possa subito portare alla fumata bianca. La Juve disposta, come spiegato, a privarsene seppur di fronte a una offerta valida. Di quanto? Diciamo che una cifra sui 25 milioni di euro (il riscatto è costato 18,5 milioni) potrebbe bastare per il sì.

LEGGI ANCHE >>> Cessione già decisa e assalto a de Ligt: la Juventus è in allarme

LEGGI ANCHE >>> Sogno dal PSG o colpo a zero | Cherubini prepara i regali sotto l’albero

Calciomercato Juventus, non solo McKennie: anche il futuro di Kulusevski e Ramsey può essere in Premier

Calciomercato Juventus, Kulusevski verso la Premier
Dejan Kulusevski © LaPresse

Non solo McKennie, anche altri due calciatori bianconeri potrebbero emigrare/tornare in Inghilterra a gennaio. Uno è Dejan Kulusevski, anche lui gradito a Conte (lo voleva già ai tempi dell’Inter) ma soprattutto obiettivo concreto dell’Arsenal. La società targata Exor chiede qualcosa come 35 milioni di euro, ma potrebbe farsene bastare 30 o poco meno.

L’altro è ovviamente Aaron Ramsey, del tutto fuori dal progetto tecnico e col quale la dirigenza tratta da tempo la risoluzione del contratto da oltre 7 milioni netti l’anno in scadenza a giugno 2023. Dopo la risoluzione, al momento c’è distanza in materia di buonuscita, il gallese potrebbe firmare da svincolato con un club di media fascia della Premier, dove ha già indossato la maglia dell’Arsenal.