Kjaer: “L’obiettivo è sempre uguale. All’Inter rispondo così”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:53

Arrivano le parole di Simon Kjaer. Il difensore ha voglia di tornare più forte di prima ma servirà pazienza

Senza Simon Kjaer il Milan non è più lo stesso. La squadra rossonera sta pagando più del previsto l’assenza del difensore danese. Il calciatore, dopo lo stop contro il Genoa, e l’operazione, ha iniziato l’iter riabilitativo, che lo porterà nuovamente in campo la prossima stagione.

Simon Kjaer a MilanTv - 20211220
Simon Kjaer a MilanTv

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, scambio più soldi: l’Inter lo porta via al Milan

Kjaer cerca di guarda con ottimismo al futuro: “Sto bene, purtroppo ho avuto un infortunio grave, servirà tempo e pazienza – ammette il difensore ai microfoni di MilanTv -. Non sono una persona che scrive tanto sui social, vivo la mia vita con la mia famiglia, ora che ho la possibilità ringrazio a tutti per i messaggi. Dispiace che non l’abbia fatto prima. Ho un obiettivo in testa che è tornare e lavorare”

Un 2021 indimenticabile per Kjaer  – “Tutto può succedere nel calcio. Il 2021 è un anno in cui sono successe tante cose, quello che è successo a Eriksen, essere nominato al Pallone d’Oro e fare il primo infortunio grave della mia carriera. E’ un percorso che mi fa pensare un po’ e mi dà la possibilità di lavorare su tanti aspetti del mio corpo. Non ho mai avuto un periodo su cui poter lavorare tante cose, non volevo questo infortunio ma è successo e ora mi dà lavorare su tanti aspetti”

Sull’iter di recupero – “Lavoro 6-7 ore al giorno. Vengo a Milanello e poi torno a casa. Su tutti gli aspetti su cui posso lavorare, lavoro. Ci vuole tempo ma più faccio, più possibilità ci sono di tornare forte. Mi mette in condizione di tornare presto ma in condizione ottimale”.

LEGGI ANCHE >>> Juve e Inter, via libera dal Barcellona: l’attaccante sbarca in Italia

Kjaer, il messaggio all’Inter

Milan, intervista Kjaer 20211220
Milan, omaggio a Kjaer ©LaPresse

Tanti messaggi ricevuti – “Ho ricevuto tantissimi messaggi da gente che non conoscevo, è un orgoglio per me. Anche il messaggio dell‘Inter fa vedere che siamo rivali ma quando succedono queste cose fa capire che siamo umani. Li ringrazio ma sanno che quando torno, contro di loro, non regalerò niente (sorride, ndr.)”

Sui primi giorni dopo l’infortunio – “Queste prime 2-3 settimane non sono state semplici, non mi muovo tanto. Ho scritto ai ragazzi che quando torno comincio a rompere e questa è una motivazione per me per dare tutto per la squadra”.

Momento complicato della squadra – “Questo è un periodo un po’ difficile con sconfitte e un po’ di cose che dobbiamo migliorare – conclude Kjaer -. La nostra qualità e la nostra voglia di vincere non è venuta meno. L’obiettivo è sempre uguale, dobbiamo fare bene nella partita di mercoledì e poi torniamo con più motivazione di sempre”.