Rinnovo Dybala e scadenze a giugno: l’annuncio di Allegri alla vigilia del Cagliari

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:30

Dal rinnovo di Dybala ai giocatori bianconeri in scadenza nel prossimo giugno: le parole di Massimiliano Allegri in conferenza stampa

Massimiliano Allegri è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Juve-Cagliari. Il tecnico bianconero ha anche commentato le parole di Mino Raiola su de Ligt e parlato del rinnovo di Paulo Dybala. Come noto, il numero 10 bianconero è in scadenza di contratto nel prossimo giugno e non ha ancora prolungato con il club.

Rinnovo Dybala e scadenze giugno: annuncio Allegri alla vigilia del Cagliari
Allegri in conferenza stampa alla vigilia di Juventus-Cagliari

“Per quanto riguarda il contratto di Dybala non ne abbiamo parlato con la società. So solo che c’è stato un incontro con il procuratore negli scorsi giorni, stanno parlando, è stata fatta un’investitura importante su Paulo”, ha commentato Allegri. E sulle scadenze a giugno, da Cuadrado a Federico Bernardeschi e Mattia De Sciglio: “Di scritto non c’è niente. Non condiziona assolutamente perché nessuna ha ancora preso decisioni su chi deve rimanere e andar via. In questo momento dobbiamo solo pensare al campo”.

LEGGI ANCHE >>> Juventus-Cagliari, UFFICIALE: due calciatori epurati | Fuori dai convocati

Juventus, Allegri sul mercato in conferenza

Rinnovo Dybala e scadenze giugno: annuncio Allegri alla vigilia del Cagliari
Paulo Dybala in azione contro il Malmoe ©️ LaPresse

Non solo Dybala e il rinnovo che ancora non arriva. Nella conferenza pre Juventus-Cagliari Allegri si è soffermato anche sulla sessione invernale di calciomercato. Il tecnico si allinea alle recenti dichiarazioni dell’amministratore delegato, Maurizio Arrivabene: “Con i se del mercato non si va da nessuna parte. Ha già parlato Arrivabene, io ho confermato che la rosa è ottimo e con questi dobbiamo arrivare a giugno per migliorare. Abbiamo cinque mesi per farlo, stando sereni”.

LEGGI ANCHE >>> Summit di mercato per gennaio: giorni caldi in casa Juventus

Prima di BolognaJuve, infatti, l’ad bianconero ha annunciato: “L’aumento di capitale serve per dare stabilità ai conti della squadra e non ci proietta sul mercato per dei colpi di teatro. Scordiamocelo. Riflettiamo e valutiamo bene, faremo quello che il conto economico ci permetterà di fare. Dobbiamo chiudere questo semestre e guardare bene i conti, poi si faranno le riflessioni necessarie. A metà gennaio faremo i piani, non sarà un mercato di gennaio né interessante né impegnativo”.