Inter-Cagliari, animi caldi dopo le indicazioni di Inzaghi: mistero svelato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:36

Inter-Cagliari, i nerazzurri hanno la grande chance di arrivare da soli al primo posto. Intanto nel corso della prima frazione c’è stato un piccolo battibecco 

Primo tempo diligente per l’Inter che in casa contro il Cagliari ha l’enorme chance di staccare la concorrenza portandosi da sola in vetta alla classifica di Serie A. I nerazzurri sono infatti chiamati a fare bottino pieno contro una squadra in difficoltà approfittando dei passi falsi commessi tra ieri e oggi da Milan e Napoli che rispettivamente hanno pareggiato e perso.

Perisic battibecco nel primo tempo di Inter-Cagliari
Inzaghi © LaPresse

La sfida di San Siro si è presto messa sui binari giusti grazie all’incornata vincente di Lautaro Martinez, che ha girato in rete un gran calcio d’angolo battuto da Hakan Calhanoglu.

LEGGI ANCHE >>> Epurazione Juventus, bocciatura pesante | Scelto il primo addio

Inter-Cagliari, piccolo battibecco nel corso del primo tempo: protagonista Perisic

Perisic © LaPresse

Complessivamente è stato un primo tempo piuttosto positivo per i nerazzurri di Inzaghi che hanno sempre tenuto il pallino del gioco, sfiorando anche il raddoppio in più circostanze, eppure c’è stato anche un piccolo battibecco nel corso dei primi 45 minuti.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, la vendetta di Conte | Lo porta via per 25 milioni

Nel caso specifico il protagonista è stato Ivan Perisic, autore comunque di un buon primo tempo, che nella situazione ha fatto gesti plateali verso i compagni lamentandosi vistosamente. Da bordocampo hanno quindi chiarito che Inzaghi aveva recapitato al croato l’indicazione di non rimanere sempre largo in fascia, ma di stringere più verso il centro. A quel punto una volta accentratosi l’interista ha ricevuto un lancio sbagliato proprio verso l’esterno suscitando la sua reazione.

Allarme comunque prontamente rientrato prontamente senza alcun tipo di problema o ripercussione per l’Inter che ha condotto in porto un primo tempo pazzesco chiuso con l’enorme chance del raddoppio. Proprio negli istanti finali infatti Dumfries ha procacciato un calcio di rigore, della cui battuta si è incaricato Lautaro Martinez, che aveva mandato a segno l’ultimo col Venezia. Questa volta arriva però l’errore con Cragno che si rende protagonista di una buona parata. Continua il rapporto conflittuale dell’argentino con i penalty.