Da Allegri a Mourinho: gli otto esoneri ‘decisi’ da Ronaldo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:28

Avere Ronaldo in squadra mette grande pressione agli allenatori, da Allegri a Solskjaer, passando per Mourinho: tanti tecnici esonerati

Da un grande potere derivano grandi responsabilità. Così Ben Parker ammoniva il nipote Peter, che diventerà poi noto come ‘Spider-man’, ma che potrebbe valere anche per chi ha in squadra Cristiano Ronaldo.

Da Allegri a Mourinho: gli esoneri 'decisi' da Ronaldo
Cristiano Ronaldo ©LaPresse

Avere la più grande star del calcio (e non solo) mondiale, infatti, porta con sé anche un carico di pressione e di attenzioni mediatiche non facili da sopportare. Lo sanno bene a Torino, dove ‘CR7’ è stato alibi e deus ex machina a seconda dei momenti. Lo sa bene Ole Gunnar Solskjaer, che questa mattina è stato ufficialmente sollevato dal suo incarico e lascia la panchina del Manchester United. Il norvegese è solamente l’ultimo di una lunga lista, che comprende anche mostri sacri come Mourinho Ancelotti.

LEGGI ANCHE >>>CM.IT | La Juventus e l’offerta per Alvarez: i tempi non sono maturi

Dire che Cristiano Ronaldo possa rappresentare un problema per la squadra di cui fa parte è un’eresia, senza dubbio alcuno. Però è indubbio che il fattore ‘CR7’ possa portare anche degli aspetti negativi: in primis, a livello di urgenza di successi. Chi ha in squadra il fuoriclasse portoghese non si può permettere di costruire una vittoria col tempo, ma deve riscuotere immediatamente risultati e trofei. Quando questo non avviene, spesso, il primo a pagare è l’allenatore.

Calciomercato, Solskjaer come Sarri e Pirlo: quando il fattore Ronaldo costa la panchina

Riunione d'emergenza con Cristiano Ronaldo | Ecco cosa succede
Cristiano Ronaldo e Solskjaer © LaPresse

L’ultimo in ordine di tempo è stato Ole Gunnar Solskjaer, che ha pagato con la panchina i risultati deludenti di questo inizio di stagione. Ma il tecnico norvegese è in ottica compagnia: nel corso dell’avventura madrilena di Ronaldo sono stati esonerati tecnici come PellegriniMourinho, Benitez e Ancelotti. Anche con la Juventus il copione è stato lo stesso, con tre allenatori ‘cacciati’ in tre anni: AllegriSarri Pirlo questa estate.

LEGGI ANCHE >>>CMIT TV | Attaccante bocciato: “Ha sempre fallito! Allegri? Così non è più buono”

Cristiano Ronaldo non è un divoratore di allenatori, ma averlo in squadra aumenta in maniera esponenziale ogni crepa e ogni difetto di un progetto tecnico. Con il portoghese sei condannato a vincere e non vincere diventa la tua condanna: ora chi prenderà l’incarico a Manchester dovrà avere ben presente questo e saper gestire la pressione che porta con sé. Ecco perché la candidatura di Zidane sembra convincere, perché il francese è stato uno dei migliori a gestire l’universo ‘CR7’.