Calciomercato, la Juve è un incubo | Ingaggio ridotto per andarsene

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:42

A gennaio la Juventus potrebbe registrare un’uscita importante, soprattutto dal punto di vista dell’ingaggio. Tutte le strade per l’addio di Ramsey 

Due facce dello stesso calciatore. Sono quelle che ha mostrato Aaron Ramsey fin qui in stagione tra Juventus e nazionale. Il centrocampista gallese infatti in bianconero ha raccolto tanti infortuni, zero sussulti ed appena 112 minuti tra campionato e Champions, rivelandosi per ora un corpo estraneo al progetto di Allegri. L’ex Arsenal sembra quindi trasformarsi con la maglia del Galles, come dimostrato nell’ultima uscita nella quale ha disputato una grande partita condita anche da due reti.

Ramsey chiede la cessione: serve una riduzione di ingaggio
Nedved e Agnelli © LaPresse

Il gallese ha giocato soltanto 7 minuti nell’ultimo mese e mezzo con la Juventus, diventando un autentico caso, soprattutto in relazione all’altissimo stipendio da 7 milioni di euro a stagione che percepisce. Le voci sull’addio crescono quindi di giorno in giorno e anche l’edizione odierna del ‘Corriere dello Sport’ evidenzia che la Juventus vorrebbe cederlo a gennaio per far spazio ad un rinforzo ma Ramsey chiede una buonuscita.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, sorpasso sul Milan: colpo in chiusura

Calciomercato Juventus, Ramsey vuole l’addio: dalla buonuscita allo stipendio

Ramsey chiede la cessione: serve una riduzione di ingaggio
Aaron Ramsey © LaPresse

Aaron Ramsey punta nel caso a tornare in Premier League all’inizio del 2022. Manca fiducia alla corte della Juventus e tutti i segnali portano ad un ritorno in Inghilterra già a gennaio. Come sottolineato anche dal ‘Daily Mail’, l’ex centrocampista dell’Arsenal ha espresso frustrazione per i metodi di allenamento alla Juve che secondo lui stanno ostacolando la sua capacità di giocare con continuità.

LEGGI ANCHE >>> Ribaltone Chiesa, la condizione che lo spinge lontano dalla Juventus

I corteggiatori in Premier non mancano, ma tutto dipenderà dalle sue richieste finanziarie. L’altissimo ingaggio può essere soddisfatto in questi termini solo da pochi club inglesi, e potrebbe quindi esser costretto a ridurre le proprie pretese per fare ritorno in Inghilterra.