‘Boicottato’ in Premier, il Newcastle ‘saccheggia’ la Serie A

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:50

No agli acquisti interni, il boicottaggio spinge il Newcastle verso obiettivi in Serie A: quanti possibili acquisti

Stop al Newcastle. In Inghilterra pare sia partita una vera e propria corsa a rendere più complicata la vita alla nuova proprietà dei Magpies. Una scelta partita con lo stop alle sponsorizzazioni di parti correlate e che ora approda ad un altro livello.

Amanda Staveley
Amanda Staveley © LaPresse

Si parla, infatti, di un vero e proprio boicottaggio da parte dei club di Premier League al mercato del Newcastle. In pratica le società del massimo campionato inglese sono pronte a dire no a qualsiasi offerta proveniente dal Newcastle per l’acquisto di giocatori. Una scelta che spingerebbe la dirigenza bianconera a rivolgersi per forza di cose all’estero per rinforzare una squadra che al momento è in piena zona retrocessione. Così il Newcastle potrebbe puntare su calciatori anche della Serie A.

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Romagnoli, Allegri ha dato l’ok: la Juventus tratta

Calciomercato, da de Ligt a Kessie: obiettivi Newcastle

de Ligt e Vlahovic
de Ligt e Vlahovic © LaPresse

Con una importante disponibilità economica e voglia di ambire per il vertice, per il club inglese qualsiasi obiettivo potrebbe diventare raggiungibile. Da de Ligt della Juventus a Kessie del Milan, passando per Brozovic dell’Inter, i Magpies potrebbero far incetta di campioni nel nostro campionato. Tra i possibili obiettivi anche Dusan Vlahovic della Fiorentina.

Certo, al di là dell’aspetto economico, ci sarebbe da prendere in considerazione anche l’attuale posizione di classifica della squadra appena affidata ad Howe. Convincere calciatori importanti con il club in piena lotta per non retrocedere sarà tutt’altro che una passeggiata. Un altro ostacolo per il nuovo Newcastle e un appiglio per i club italiani per resistere all’eventuale assalto inglese.