Roma-Bodo, Mourinho: “Ci manca il genio, qualcuno non sta bene. Cristante? Con questa rosa…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:06

Jose Mourinho in conferenza stampa ha commentato amaramente il pareggio contro il Bodo/Glimt nel girone di Conference League

Per la Roma è arrivato solo un pareggio contro i norvegesi del Bodo/Glimt, che dopo la vittoria incredibile dell’andata strappano un punto anche all’Olimpico.

Mourinho in conferenza post Roma-Bodo
José Mourinho ©LaPresse

E a fine partita i tifosi giallorossi hanno fischiato la squadra: “Non li ho sentiti, ero totalmente concentrato sulla partita. Non sono lì per giudicare, sentire o interpretare”, commenta Mourinho in conferenza stampa.

Ci sono stati errori arbitrali che senza il Var è difficile vedere.
Con o senza il Var per noi non cambia niente.

LEGGI ANCHE >>> “Guarda in tv, così è tanto!”: Mourinho furioso, arbitro nel mirino!

Il Bodo vi ha imbrigliato, cosa non ha funzionato stasera?
“Loro hanno fatto due tiri e due gol. Noi due gol, due rigori netti e quattro-cinque possibilità o altre quattro-cinque chance dove abbiamo sbagliato l’ultimo passaggio. Meritavamo di vincerla, anche perché i due rigori vanno sopra tutto quello che possiamo analizzare. Loro sono una buona squadra, ben organizzata con qualche buon giocatore ma non abbiamo avuto nessun problema a giocare contro di loro. Abbiamo sbagliato tecnicamente, non ci sono stati problemi tattici. Rui Patricio non ha toccato un pallone, siamo stati sempre in controllo. Sta mancando il genio, la tecnica che decide, il gol che ha fatto El Shaarawy è un po’ contraddittorio e anche l’occasione parata bene dal portiere. C’è gente che perde la decisione, il controllo, principalmente quelli che giocano davanti. Karsdorp era sempre larghissimo, anche El Shaarawy, c’erano giocatori dentro, da Mkhitaryan a Zaniolo, più Abraham, Perez, Villar. Sta mancando quel genio che viene anche con più fiducia. Ma l’unico problema è stato il risultato, che chiaramente non mi piace, ma la sensazione negativa è per gente che non sta bene. Ibanez per me sta giocando in maniera tremenda, Solbakken se lo è messo in tasca, ora difende benissimo ed è dominatore, gioca semplice, rifinirisce bene, anche in attacco, sta molto molto bene. Altri non sono in un grande momento, abbiamo bisogno di due settimane dove la gente deve recuperare, ci sono le nazionali. Abbiamo bisogno di questa pausa perché non siamo in un momento di grande fiducia”.

LEGGI ANCHE >>> Roma-Bodo/Glimt, i tifosi perdono la pazienza: fischi per Abraham e la squadra

Il doppio regista con Cristante in difesa può essere riproposta?
“Quando la rosa è così, dobbiamo essere preparati per utilizzare giocatori per chiudere gli spazi. Oggi ho deciso di non far giocare Calafiori perché Vina è infortunato, ho pensato che Ibanez potesse fare bene e lo ha fatto. Con Cristante avevamo bisogno di qualità, ha fatto 10 passaggi per Karsdorp. Lui è un giocatore di centrocampo e ha questa possibilità ma non è un centrale di difesa, non c’è dubbio. Però in questa rosa è importante avere gente che può fare diversi ruoli”.

Cosa pensa del Bodo?
“Oggi non mi è piaciuta (ride, ndc). Non posso dire non mi è piaciuta, ha fatto una partita diversa, noi abbiamo le opportunità e loro hanno segnato due volte con due tiri. Sono stati organizzati per non perdere e non è una critica. Hanno voluto guadagnare tempo, un po’ di antigioco col tempo. Hanno avuto la fortuna che gli arbitri non sbagliano mai a favore nostro, sempre contro di noi. Meritavamo di vincere ma per loro è un risultato buono e quindi complimenti”.