CM.IT | Tottenham, idea Conte: pochissimi margini. Novità su Gattuso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:43

Il Tottenham ha pensato ad Conte in queste ore: il tecnico, però, accetta solo lo United in corsa. Non c’è stato ritorno su Gattuso

CM.IT | Tottenham, idea Conte: pochissimi margini. Novità su Gattuso
Antonio Conte © Getty Images

Il Tottenham, anche dopo il pesantissimo 0-3 casalingo contro il Manchester United, pensa seriamente al cambio in panchina. Oggi verrà presa la decisione definitiva. Ottavo posto in classifica, Nuno Espirito Santo, scelto dalla nuova dirigenza Spurs comandata da Fabio Paratici che non riesce ad attecchire sul gruppo con le sue idee. Il rapporto consolidato negli anni tra Paratici ed Antonio Conte ha fatto scattare idee e suggestioni, anche in casa londinese. Secondo quanto raccolto da Calciomercato.it, ci sono due motivazioni che frenano, al momento, ogni possibile sviluppo concreto, anche connessi tra loro.

  • Conte non ha interesse a prendere in corsa una rosa con tanti limiti strutturali (farebbe eccezione solo per lo United). Dovrebbe esserci solo un’offerta irrinunciabile dal punto di vista personale e della ristrutturazione della rosa
  • Il patron del Tottenham, Levy, non è disposto ad assecondare questa seconda ipotesi

 

CM.IT Panchina Sampdoria: i retroscena su D’Aversa e Gattuso
D’Aversa e Gattuso ©️Getty Images

Conte, solo United. Gattuso, niente Londra. Né Genova

Antonio Conte accetterebbe solo lo United in corsa, come già vi abbiamo raccontato qui. L’ex allenatore dell’Inter ha già dato la sua disponibilità qualora la dirigenza dei Red Devils dovesse decidere di fare a meno delle prestazioni di Ole Gunnar Solskjaer. Ovviamente, in nel più classico dei possibili sliding doors, le voci su Conte si spostano dallo United al Tottenham proprio nelle ore successive al confronto tra le due squadre che ha molto rafforzato la posizione di Solskjaer.

LEGGI ANCHE >>> Bufera Juventus, Allegri tradito | Rivogliono Conte

Il Tottenham non ha ripensato a Rino Gattuso dopo tutto quello che è successo questa estate, con un approdo che sembrava fatto e poi, sfumato, dopo le turbolenze della piazza. L’ex allenatore del Napoli, sempre secondo le informazioni raccolte dalla nostra redazione, ha avuto contatti con la Sampdoria (qui ve ne abbiamo parlato) ed anche il Genoa, con la nuova proprietà americana ha sondato la disponibilità: la reazione fredda ha suggerito, al momento, di proseguire con Ballardini. Non è da escludere, però, un nuovo assalto della 777 Partners per l’allenatore calabrese.