Milan, serve un bomber come Abraham: 40 milioni per l’attaccante!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:25

L’acquisto di un bomber giovane è il prossimo passo del Milan. Serve un investimento importante la prossima estate: ecco i possibili profili alla ‘Abraham’ per i rossoneri

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Milan, caccia al bomber
Maldini e Pioli © Getty Images

Il nuovo attacco del Milan fino a questo momento non ha funzionato come sperava Pioli, Maldini e Massara speravano. La società pensava che gli acquisti di Olivier Giroud e Pietro Pellegri avrebbero risolto i problemi della passata stagione. Ibrahimovic fin qui ha giocato solamente uno spezzone di gara, contro la Lazio, e a sostituirlo è stato, come l’anno scorso, Ante Rebic. Da sabato le cose potrebbero cambiare, con il francese che ha finalmente smaltito i guai fisici.

E’ evidente, però, che il ‘problema’ attacco in casa rossonera continua ad esserci. E’ davvero arrivato il momento di fare il salto di qualità investendo, come fatto negli altri ruoli. La sensazione è che la prossima estate sia quella del grande acquisto in avanti. Il Milan ha dimostrato di poter spendere anche cifre importanti. L’ultimo calciomercato è stato quello dei riscatti di Tomori (più di 28 milioni di euro) e Tonali (per 10, bonus compresi) e degli acquisti di Maignan (15 milioni) e Adli (8 milioni).

Tanti soldi che fanno capire che immaginare un Milan che spende 40 milioni di euro per un bomber non è poi così impossibile, anzi. E’ difficile che si possa puntare su calciatore totalmente pronti ma che si punti su profili giovani, pronti a spiccare il volo.

LEGGI ANCHE >>> Incubo infortuni, autunno infernale per il Milan: da Ibra a Maignan, il punto

Milan, da David a Isak: idee per il nuovo bomber

Pioli in On fire: la rivincita al Milan
Stefano Pioli © Getty Images

Il Milan potrebbe dunque fare come fatto dalla Roma questa estate, acquistando Abraham. E di calciatori che rispecchiano il profilo dell’inglese sul mercato non mancano di certo. Il club rossonero, con Maldini e Massara, ci ha abituato spesso a pescare in Francia: attenzione così a Jonathan David. I rapporti con il Lille sono ottimi e il Milan, se volesse, potrebbe avere una corsia preferenziale. Il calciatore classe 2000 ha già segnato 6 gol in 9 partite di Ligue 1 e ha una valutazione sui 30/40 milioni di euro.

Cifra simile a quella di Alexander Isak, svedese classe 1999, che potrebbe raccogliere l’eredità di Ibra sia in Nazionale che in rossonero. Non è un caso che il giocatore sia stato cercato la passata stagione proprio dalla Roma.

Altri due profili, forse più difficile da raggiungere, ma che potrebbero far a caso del Milan sono Timo Werner, tedesco in cerca di rilancio e di una nuova avventura con l’arrivo di Lukaku al Chelsea, e Dusan Vlahovic. Non è un segreto che il serbo piaccia ai rossoneri ma le cifre sono ormai schizzate alle stelle e ad oggi il destino del giocatore della Fiorentina appare essere un altro. Juventus e soprattutto i club inglesi sono in prima fila. Serviranno ben 60 milioni di euro per strapparlo alla Fiorentina.