Calciomercato, colpaccio per il Milan: addio a zero e Juve ko

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:18

Il Milan va a caccia del grande colpo sul calciomercato, anticipando anche la Juventus. Gli ultimi risvolti sul rinnovo e non solo

Calciomercato, colpaccio per il Milan: addio a zero e Juve ko
Maldini © Getty Images

Il calciomercato non si ferma mai. Figuriamoci i piani dei dirigenti, che continuano a osservare, monitorare e, perché no, trovare prospetti a poco prezzo, o addirittura a parametro zero. Il Milan, ovviamente, non fa eccezione, anzi. I rossoneri starebbero infatti preparando un colpo niente male, che potrebbe anche scontentare gli eterni rivali della Juventus, che sul difensore centrale del Borussia Dortmund avevano già messo gli occhi in tempi non sospetti. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE.

LEGGI ANCHE >>> Dybala ceduto a gennaio | Offerta irrinunciabile alla Juventus

Ma la situazione di Dan-Axel Zagadou, ventidueenne francese arrivato in Germania nel 2017, non è così semplice. Secondo quanto riportano dal sito “weltfussball.de”, l’ex PSG, in scadenza di contratto a giugno del 2022, esattamente come il capitano del Milan, Alessio Romagnoli, sarebbe in trattative con la squadra giallonera per continuare la sua permanenza in Bundesliga. Questo nonostante non abbia garantito il massimo delle presenze e della costanza per via dei continui infortuni. Ma ancora non c’è nessuna sicurezza, anzi, e il futuro potrebbe essere in Italia.

LEGGI ANCHE >>> CMIT TV | Biasin su Kessie: “Penso si sia già accordato”

Calciomercato, il Milan punta Zagadou: sorpasso alla Juventus

Sempre dal sito, però, non si lasciano sfuggire l’appetibilità del calciatore che, come già detto, è finito sotto la lente d’ingrandimento di Paolo Maldini e di tutta la dirigenza dei milanesi che, presumibilmente, devono trovare un sostituto all’altezza del ventiseienne di Albano Laziale. E che sono pronti a concretizzare il sorpasso ai bianconeri, anche loro con qualche problema in difesa vista la non più giovane età né di Leonardo Bonucci e, specialmente, di Giorgio Chiellini. Borussia permettendo, questo è ovvio.