CM.IT TV | Inter, De Carolis: “Inzaghi uomo giusto, ma la società…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:14

Intervenuto alla CM.IT TV, il giornalista Guido De Carolis ha parlato dell’Inter di Inzaghi e non solo

Guido De Carolis (CMIT TV)

Riparte il campionato, con l’Inter che sfiderà la Sampdoria a Genova. Dei nerazzurri e di Simone Inzaghi ha parlato Guido De Carolis, giornalista del ‘Corriere della Sera’, intervenuto in diretta alla CM.IT TV: “Contro la Sampdoria penso giocherà Dzeko con Lautaro al suo fianco, penso poi che Lautaro possa fare staffetta con Correa, mentre Sanchez è tanto che non gioca, non so se sarà convocabile. Rinnovo Lautaro? Siamo alle battute finali, poi si parlerà anche di Brozovic e Barella, chiaro che l’Inter debba tutelarsi con questi rinnovi”. Su Inzaghi ha così commentato: “Penso sia l’uomo giusto per aprire il nuovo ciclo in casa Inter. Conte sa impostare un lavoro che è duraturo nel tempo, Inter ha incamerato mentalità vincente di Conte. Inzaghi beneficerà del suo lavoro, la campagna acquisti estiva è stata ottima per l’Inter, che ha rimpiazzato i due migliori con usati sicuri. Non so se l’Inter sia favorita, non perché non lo sia a livello tecnico, ma la proprietà è una grande incognita, è lontana e non supporta molto il club. Conte aveva saputo coprire il problema degli stipendi lo scorso anno, se dovesse ricapitare una simile situazione non so la società attuale e l’attuale allenatore come possano gestirla”.

Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

LEGGI ANCHE >>> Ansia in casa Inter: due in dubbio in vista della Sampdoria

De Carolis ha parlato anche del possibile caso-Sensi con la Nazionale: “L’Inter è stata piuttosto spettatrice, la scelta è stata del giocatore. C’è frizione tra Mancini e Sensi, se lui dice di non sentirsela e poi si allena in gruppo… Il giocatore non si discute, ma non è la prima volta, vedi lo scorso anno a Firenze in Coppa Italia. Forse lui deve maturare da questo punto di vista, forse teme di farsi male ed è bloccato dal punto di vista psicologico”.

LEGGI ANCHE >>> Il rinnovo non arriva: ecco la richiesta epica all’Inter

CMIT TV | De Carolis sulla Nazionale: “Servono conferme”

Kean e Raspadori
Kean e Raspadori © Getty Images

In diretta alla CM.IT TV, De Carolis si è espresso anche sulla Nazionale: “Per l’attacco abbiamo bisogno di altre conferme. Il problema del centravanti l’Italia se lo trascina da tanto tempo, non si capiscono molto le difficoltà di Immobile e Belotti. Kean e Raspadori sono due grandi profili e due ottimi giovani, il problema dei giovani è che non giocano. Raspadori può giocare con più continuità, per Kean è più difficile. Non parliamo però di attaccanti pari a quelli del passato, anche se entrambi sono giovani e promettenti. Speriamo possano colmare il gap. Non si pone però mai il problema su una difesa che sta invecchiando e che però ha pochi ricambi”.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Sui Mondiali ogni 2 anni: “Non mi piacerebbero, è un’ipotesi allo studio, non se ne parlerà prima del Mondiale tra 2026 e 2030. Si sta andando in una direzione dove il calcio non sarà più lo stesso, ci sono troppe forze economiche che spingono per un calcio diverso”.