Calciomercato, Pirlo racconta: “Ecco dove andrò” | Retroscena sulla Juventus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:35

Andrea Pirlo ragiona sul suo futuro ed esprime la sua idea di calcio. Nell’intervista non manca anche un riferimento alla Juventus 

Calciomercato, la decisione di Pirlo sul futuro | Retroscena sulla Juventus
Pirlo ©️Getty Images

La scorsa stagione non è stata secondo le aspettative per Andrea Pirlo e la sua Juventus. L’allenatore ha conquistato all’ultimo istante la qualificazione in Champions League e ha fallito l’obiettivo scudetto, dopo anni di vittorie. Anche nella massima competizione europea, le cose non sono andate bene, con la sola Coppa Italia a dare colore alla stagione. Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, affondo per il bomber | L’intreccio colpisce Milan, Juventus e Inter

Ora Pirlo è già il passato, con Massimiliano Allegri che è tornato sulla panchina dei torinesi per aprire un nuovo ciclo. A distanza di diverse settimane dall’addio, Pirlo è tornato a parlare, ai microfoni di ‘The Athletic’, delle ambizioni per la sua carriera: “Il calcio non cambia, ma il modo in cui giochi sì, il modo di interpretare il gioco, come si muovono i giocatori, ecco cosa è cambiato. Oggi servono giocatori veloci, tecnicamente ottimi”. E sul prossimo futuro annuncia: “Andrò a Parigi e anche a Manchester. Sono pronto per una nuova avventura”. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE.

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | Juve, è Ronaldo a chiamare (ancora) il Real: Florentino ha le idee chiare

Pirlo e il passato alla Juventus: il racconto dell’esperienza in bianconero

Andrea Pirlo
Andrea Pirlo © Getty Images

Pirlo dedica anche alcune parole importanti sulla sua esperienza alla Juventus: “Ho imparato molto. È stata la mia prima esperienza da allenatore ed è stata intensa. Abbiamo iniziato la stagione con una sola amichevole. È stato tutto molto veloce, abbiamo giocato ogni tre giorni e senza tifosi”. Anche una piccola stoccata al gruppo bianconero: “È stata dura per la squadra di adattarsi a qualcosa di nuovo”.