ESCLUSIVO | Juventus, Milan e Roma sul ‘nuovo Lukaku’: ecco la richiesta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:25

Dagli addetti ai lavori viene paragonato, per caratteristiche tecniche e fisiche, a Lukaku: Herculano Nabian nel mirino di Juve, Milan e Roma

Per avere aggiornamenti in TEMPO REALE sulle ultime di CALCIOMERCATO, ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

Non solo grandi nomi del calciomercato internazionale, le squadre italiane guardano con attenzione anche ai giovani talenti pronti ad esplodere. Tra questi, c’è sicuramente da segnalare Herculano Nabian, 17enne centravanti del Vitoria Guimaraes. Protagonista con la maglia del Portogallo Under 18, il calciatore fa già parte della prima squadra del club di appartenenza, che si frega le mani visto il potenziale del giovanissimo bomber. Per caratteristiche tecniche e fisiche, viene paragonato al centravanti dell’Inter, e del Belgio prossimo avversario dell’Italia ai quarti di finale di Euro 2020, Romelu Lukaku. Un paragone importante per un giocatore classe 2004. E, oltre a Barcellona, Real Madrid e Bayern Monaco, anche i club italiani lo seguono con attenzione.

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, ribaltone Ronaldo | Svolta shock per Allegri: gli scenari

Juventus, Milan e Roma sul nuovo Lukaku: clausola e richiesta

Sotto contratto col Vitoria Guimaraes fino al 30 giugno 2023, Herculano Nabian, riportano indiscrezioni raccolte da Calciomercato.it, è finito nel mirino della Juventus, del Milan e della Roma. In particolare, per quanto riguarda i rossoneri, potrebbe diventare un obiettivo concreto qualora dovessero cedere il connazionale Rafael Leao. I giallorossi lo osservano con attenzione su suggerimento del nuovo allenatore, José Mourinho, un calciatore in linea col nuovo progetto della famiglia Friedkin. In ogni caso, nell’accordo valido col club portoghese, è presente una clausola rescissoria da 60 milioni di euro, ma il Vitoria è pronto a trattare per una cifra vicina ai 10 milioni. Herculano Nabian è un nome da seguire con estrema attenzione, per il presente e il futuro, del Portogallo e del calcio internazionale.