Calciomercato Juventus, Allegri alla Ferguson | Ribaltone non solo in panchina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:45
Juventus Allegri Capello Ferguson
Massimiliani Allegri © Getty Images

Sempre più concreto un possibile ritorno alla Juventus di Massimiliano Allegri in caso di divorzio in panchina a fine stagione con Pirlo

Non è passata inosservata la visita mercoledì alla Continassa di John Elkann. Un blitz programmato del numero uno di Exor e controllante della Juventus, per fare quadrato attorno alla società e alla squadra nel momento già delicato della stagione. L’undici di Pirlo si gioca una vitale qualificazione alla prossima Champions League, con le voci comunque su Massimiliano Allegri che si fanno sempre più insistenti per un ritorno sulla panchina della ‘Vecchia Signora’ dopo la separazione dell’estate 2019.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, torna Allegri e resta Pirlo | Il nuovo scenario

Juventus, rivoluzione Juventus: Pirlo e Paratici, conferme sull’addio

Juve erede Pirlo
Andrea Pirlo ©Getty Images

Un ‘divorzio’ solo temporaneo se Allegri dovesse davvero riprendersi il timone dei bianconeri, con Pirlo che rischia di salutare la compagnia anche con il pass Champions. Stando a ‘La Gazzetta dello Sport’, la decisione sul ritorno dell’allenatore livornese sarebbe condivisa anche da Elkann oltre che dal cugino Agnelli, con il presidente che ha conservato un ottimo rapporto con l’ex Cagliari e Milan. Allegri sarebbe in prima linea in caso di ribaltone e potrebbe avere poteri alla Ferguson, con più incidenza sul mercato. Di riflesso il ritorno di Allegri avrebbe dei risvolti importanti anche sul futuro di Paratici, con il capo dell’area tecnica sempre più vicino all’addio come rivelatovi nelle scorse ore da Calciomercato.it. Il dirigente piacentino – tentato da un’esperienza in Inghilterra – non ha ancora rinnovato il contratto in scadenza il 30 giugno e un ‘Allegri bis’ non farebbe che accelerare una sua partenza viste le incomprensioni al momento della separazione.

In bilico anche il vicepresidente Nedved, con il quale ci sarebbero da ricostruire i rapporti con l’allenatore toscano. Per rimpiazzare Paratici sarebbero in ascesa le quotazioni dell’attuale Ds Giuntoli, mentre come Direttore tecnico è ritornato d’attualità un eventuale ritorno sotto la Mole di Marcello Lippi. Porte aperte pure ad un possibile e clamoroso ritorno di Beppe Marotta, al quale Agnelli non si opporrebbe e stimato inoltre da Elkann. Infine, sarà valutata solo a fine stagione la posizione di Agnelli (resta viva l’ipotesi Ferrari) alla guida del club: Nasi resterebbe il primo candidato nell’eventualità in cui l’attuale numero uno lasciasse la presidenza.