ESCLUSIVO | Makaric: “Imparo da CR7 e Lewandowski. Serie A e Milan: vi dico tutto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:22
Milan Makaric (foto Instagram)

Numero 9 del Radnik, Milan Makaric è il capocannoniere della Super Liga nonché il bomber serbo che ha realizzato più gol in questa stagione. Su di lui gli occhi di Parma e Genoa

“Questa è la miglior stagione della mia carriera”. Lo ha detto in esclusiva a Calciomercato.it Milan Makaric, per numero di gol realizzati quest’anno il miglior bomber serbo in circolazione. 22 quelli trasformati dal 25enne di Novi Sad, compreso quello di ieri contro la Stella Rossa di Dejan Stankovic in semifinale di Coppa nazionale, purtroppo per il Radnik non sufficiente per evitare la sconfitta. “Spero di non fermarmi a questi numeri, continuando a giocare buone partite da qui alla fine della stagione – ha proseguito Makaric, capocannoniere con 20 centri della Super Liga serba – E’ una bella sensazione essere il primo marcatore del campionato, il duro lavoro e la dedizione mi hanno ripagato in questa stagione. Farò del mio meglio per rimanere il numero uno della classifica al termine dell’annata”.

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Sassuolo, Shakhtar-De Zerbi: missione italiana

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Milan Makarić (@makaric_9)

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Makaric a CM.IT: “Serie A è il massimo del calcio mondiale. Da bambino tifavo Milan”

Il futuro di Makaric potrebbe essere in Italia visto che è nel mirino di Parma e Genoa, coi liguri che intravedono in lui le stesse qualità riscontrate qualche anno fa in Piatek: “Se seguo la Serie A? Certamente – ha risposto – Da piccolo la mia squadra del cuore era il Milan. Mi piacerebbe cimentarmi in un campionato di livello superiore, come la Serie A che per me è il massimo del calcio mondiale. Dei miei connazionali che giocano in Serie A conosco bene Milos Vulic del Crotone e soprattutto Sergej Milinkovic-Savic, uno dei calciatori più forti del campionato italiano. Con lui ho giocato nelle giovanili del Vojvodina, quindi ci conosciamo da molto tempo“.

Makaric è molto ambizioso, dunque i suoi ‘modelli’ non possono che essere gente come Cristiano Ronaldo e Robert Lewandowski: “Sono loro due i bomber a cui mi ispiro. Seguo spesso le partite di entrambi, imparo molto guardandoli giocare. Obiettivi futuri? Giocare con i migliori giocatori del mondo e fare gol nelle più grandi competizioni calcistiche: questi sono alcuni obiettivi e farò del mio meglio per raggiungerli”.

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Khechikashvili: “Agnelli bravo presidente, ma sulla Superlega ha sbagliato”

In conclusione il numero 9 del Radnik ha espresso la sua contrarietà alla Superlega, un progetto dei top club europei come si è visto morto appena nato: “Il modello di competizione proposto non mi piaceva, la Champions, l’Europa League e i Mondiali sono i veri sogni di un calciatore”.