CM.IT | Zidane-Juve, perché può essere l’estate giusta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:33
Zinedine Zidane
Zinedine Zidane © Getty Images

Zinedine Zidane valuta l’addio al Real Madrid e la Juventus è ancora nei suoi pensieri. Ecco cosa può accadere nei prossimi mesi

Mai dare per morto il Real Madrid, e ancor meno il Madrid di Zinedine Zidane. Dopo esser passato per almeno una decina di crisi e difficoltà enormi quest’anno, i blancos hanno raddrizzato la stagione in maniera clamorosa.

La meritata vittoria sul Liverpool li porta con un piede nelle semifinali di Champions, dove affronteranno una tra Chelsea e Porto (vada come vada, rivali alla portata), e, sabato, vivranno un Clasico tesissimo. Battendo i catalani, li supererebbero in classifica e continuerebbero a mettere pressione all’Atletico, il cui vantaggio su concittadini e blaugrana si è ridotto soltanto a tre e un punto.

Zizou arriva in gran spolvero al momento decisivo della stagione, e dopo esser stato vicino all’esonero (ricordate l’Alcoyano in Coppa del Re?) ora sembra scontato il fatto che resti in sella fino alla naturale scadenza del contratto, nel 2022.

Eppure, non è detto che il finale della sua storia merengue sia questo. Secondo quanto raccolto da Calciomercato.it, infatti, Zidane sta seriamente valutando di salutare i madrileni con un anno d’anticipo. In caso di vittoria di Liga o Champions, l’addio viene definito addirittura certo da fonti a lui vicine. Salutare con l’ennesimo trofeo sarebbe la degna chiusura della sua avventura madridista e, magari, l’inizio di un’altra bella storia. E qui entra in gioco la Juventus.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, doppio colpo Real: deciso il futuro di Ronaldo!

Zidane in panchina
Zidane © Getty Images

Zidane alla Juventus, cosa può succedere nei prossimi mesi

Il “chissà, vedremo” proferito a Sky dopo la vittoria sul Liverpool non era di circostanza. La Juve e Zidane sanno che, prima o poi, torneranno a lavorare insieme. Per far sì che l’estate prossima sia quella buona, però, devono incastrarsi vari pezzi.

Innanzitutto, Agnelli deve convincersi ad esonerare Pirlo, che sarebbe quindi il terzo tecnico cacciato in tre anni. Se il ‘Maestro’ non centra la Champions e non vince la Coppa Italia, la scelta appare scontata. A quel punto, e sempre tenendo presente la tentazione Allegri, il tentativo per il sogno Zizou si farebbe.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

L’ex fantasista, da parte sua, dovrebbe rinunciare alla panchina della Francia e, soprattutto, ridursi tantissimo il suo attuale ingaggio. I 12 milioni netti che gli garantisce il Real sono incompatibili con il momento bianconero.

Superati questi ostacoli (tanti e complessi, per carità) Zidane potrebbe realizzare il desiderio di tornare in Italia, che “è sempre nel suo cuore”, e, perché no, tornare a lavorare con Cristiano Ronaldo. Il portoghese, come abbiamo spiegato, vuole tornare al Real, ma sa che è difficile e, per questo, non si espone. Restare a Torino per un’altra stagione, con l’amico Zinedine, avrebbe tutto un altro sapore.