Calciomercato Juventus, non solo Cristiano Ronaldo | Decise tre cessioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:49
Calciomercato Juventus, non solo Ronaldo | Decise tre cessioni
De Ligt e Ronaldo ©Getty Images

Alle prese con una situazione finanziaria non ottimale, il calciomercato Juventus punterà anche a ridurre il monte ingaggi

In gol anche contro lo SpeziaCristiano Ronaldo si prepara ad affrontare il momento più delicato nella stagione della Juventus. Tra sabato e martedì, la squadra bianconera deve cercare di battere Lazio e Porto per continuare a dare un senso a questa stagione così travagliata. La scommessa Pirlo ha sin qui provocato un’altalena di risultati, complicati anche dall’emergenza infortuni e da alcune scelte di calciomercato non sempre azzeccate, sopratutto dal punto di vista del bilancio. Nelle ultime ore si è parlato, ad esempio, di una possibile partenza di CR7 in virtù del suo pesante ingaggio. L’asso portoghese non è, tuttavia, l’unico calciatore la cui cessione può dare una boccata d’ossigeno ai conti.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, via Cristiano Ronaldo: è già pronto il sostituto!

Calciomercato Juventus, non solo Ronaldo | Altre due cessioni
Rabiot e Cristiano Ronaldo ©Getty Images

Calciomercato Juventus, Rabiot e Ramsey andranno via

Arrivati nell’estate del 2019 a parametro zero, Adrien Rabiot e Aaron Ramsey non sono ancora riusciti ad emergere in maglia bianconera. Con 7 milioni di euro a stagione a testa, i due centrocampisti occupano al momento il quarto posto dei giocatori più pagati dalla Juve. Le loro prestazioni non stanno tuttavia giustificando un esborso economico così ingente e per questo motivo, secondo ‘Sport Mediaset’, il club torinese avrebbe già deciso di cedere i due calciatori la prossima estate. Una scelta forte, resa tuttavia necessaria non solo dalle esigenze di bilancio, ma anche dalla volontà di investire pesantemente su un un nuovo centrocampista in vista della prossima stagione.

In tal senso, i nomi che vanno per la maggiore sono quelli di Jorginho, Locatelli e Paredes, ma non solo. In casa Lione non si perde di vista il grande obiettivo Aouar. Anche se la concorrenza si fa sempre più agguerrita, alla Continassa sperano di poter sfruttare gli ottimi rapporti con la società francese e intavolare una trattativa che possa comprendere anche alcune contropartite tecniche (Bernardeschi, De Sciglio a titolo definitivo o lo stesso Rabiot). Chiunque sia l’allenatore del prossimo anno, la linea è ormai chiara: a centrocampo sarà rivoluzione.