CM.IT | Calciomercato Cagliari, Di Francesco in bilico: da Semplici a Montella, le ultime

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:43
Esonero Giampaolo Semplici
Leonardo Semplici (Getty Images)

Calciomercato Cagliari, sedici partite senza vittorie e Di Francesco è in bilico: da Semplici a Montella, passando per Zenga e Mazzarri. Le ultime di Calciomercato.it

Sedici partite senza vittorie sono abbastanza per far traballare qualsiasi allenatore, nonostante un rinnovo contrattuale firmato una decina di giorni fa. Il Cagliari è in piena zona retrocessione a meno cinque lunghezze dalla salvezza ed una crisi di risultati che non accenna a placarsi. Ragion per cui, la dirigenza sarda ha deciso di mettere in discussione la posizione dell’ex tecnico di Sassuolo Roma, e sondare il mercato degli allenatori, per risollevare una classifica davvero complicata. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | Panchina Parma, D’Aversa in bilico: spunta il retroscena

Calciomercato Cagliari, Semplici e Montella in pole: c’è anche l’okay di Zenga

Secondo quanto raccolto dalla redazione di Calciomercato.it, il Cagliari si sta guardando intorno: indirettamente, sono stati allacciati i contatti con Leonardo Semplici, ex tecnico della Spal (ancora sotto contratto con i biancazzurri, sino al prossimo 30 giugno), come possibile sostituto di Eusebio Di Francesco. Il trainer toscano ha dato la sua disponibilità ed il suo gradimento per l’esperienza sarda, desideroso com’è di rimettersi in gioco dopo i tanti mesi di assenza dai campi. Verso la Spal non sono ancora state effettuate richieste ufficiali, ma il nome di Semplici resta gradito al Cagliari e viceversa.

montella fiorentina
Vincenzo Montella (Getty Images)

In lizza per la panchina del Cagliari, però, restano anche altri profili: quello di Vincenzo Montella, con cui i contatti sono stati allacciati anche con il suo entourage, incassando il gradimento dell’ex tecnico di Fiorentina e Milan. E quello di Walter Zenga, già autore della ripresa sarda dello scorso anno e felice di contribuire nuovamente alla causa dei rossoblù. Più defilato, invece, resta quello di Walter Mazzarri, che non ha dato la propria disponibilità a sedere sulla panchina degli isolani, in caso di esonero per Di Francesco.