Porto-Juventus, primo tempo shock: nervi tesi e infortunio pesantissimo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:47
de ligt porto juventus chellini
De Ligt (Getty Images)

Un primo tempo decisamente complicato per la Juventus in casa del Porto: anche Szczesny partecipa al festival degli errori e de Ligt non la prende bene, poi l’infortunio

Porto-Juventus è senza dubbio il primo tempo più complicato in questa stagione per i bianconeri di Andrea Pirlo. L’erroraccio di Bentancur, oltre ad aver regalato in maniera incredibile il vantaggio ai padroni di casa in un ottavo di Champions League, ha inaugurato il festival degli errori da parte dei giocatori juventini. Anche perché lo 0-1 costringe inevitabilmente i bianconeri a fare tutta un’altra partita, sia a livello tattico che psicologico. In una sfida a eliminazione diretta, perdere l’andata farebbe rivivere i fantasmi dello scorso anno con il Lione, con una quantità di pressione al ritorno alle stelle.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Porto-Juventus, tre diffidati | Ecco chi rischia per il ritorno in Champions
Andrea Pirlo ©️Getty Images

LEGGI ANCHE >>> Porto-Juventus, Morata-Dybala: l’annuncio di Paratici

Porto-Juventus, de Ligt rimprovera Szczesny. Poi l’infortunio di Chiellini

E il primo tempo ha messo poi in mostra una Juve frenetica per alcuni versi, incapace di costruire l’azione con tranquillità e questo si riflette nei tanti errori dei giocatori in campo. Lo stesso Bentancur ha rischiato di concedere il bis nel corso del match, soprattutto in fase di uscita dalla difesa l’insicurezza è palpabile. Attorno al 25′ anche Szczesny si rende protagonista di un pessimo rinvio con i piedi che riconsegna il pallone al Porto e fa correre l’ennesimo grosso pericolo alla difesa. Per fortuna della squadra di Pirlo sarà solo corner, ma l’episodio manda su tutte le furie Matthijs de Ligt, che alza la voce per richiamare l’attenzione dei compagni.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

L’olandese si fa sentire in maniera importante e poi si gira verso Szczesny, lasciandosi andare a un gesto di stizza nei confronti del compagno, mandandolo a ‘quel paese’. E il polacco risponde con un sorriso, probabilmente sarcastico, tirando anche un sospiro di sollievo per il pericolo scampato. Ma per la Juventus non è finita, dal momento che al 35′ si fa male Giorgio Chiellini. Il capitano bianconero deve così lasciare la fascia di capitano ad Alex Sandro e soprattutto il campo per fare spazio a Demiral. Un’altra tegola pesantissima per Pirlo, che già stasera ha dovuto rinunciare a Bonucci e ora ha gli uomini contati. Il centrale toscano stava ritrovando continuità dopo tanti infortuni, ma ora rischia di doversi fermare ancora.