Calciomercato Inter, Barella erede del top player | Assalto dalla Spagna

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:41
Diretta Inter-Benevento
Barella e Viola ©️Getty Images

All’Inter dall’estate 2019, Nicolò Barella è forse oggi il miglior centrocampista italiano. Per il suo cartellino potrebbe muoversi a breve anche un top club europeo. Ecco i dettagli

A suon di grandi prestazioni, Nicolò Barella è stato ‘eletto’ da quasi tutti gli addetti ai lavori il miglior centrocampista italiano. La crescita esponenziale della mezz’ala sarda, elemento pressoché insostituibile dell’Inter di Antonio Conte, non è certo passata inosservata.

Difatti il 23 nerazzurro viene accostato con insistenza a diversi top club europei, alcuni – come Chelsea e Liverpool – ci hanno già provato quando vestiva ancora la maglia del Cagliari, altri potrebbero tentare il colpo nei prossimi mesi. Uno di questi, stando a ‘fichajes.net’, sarebbe nientemeno che il Real Madrid di un Zidane all’ultima chance.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> CM.IT | Benitez affascinato dalla chiamata del Marsiglia: lo spagnolo ci pensa

Juventus, l'attacco a Pirlo | "Con l'Inter preso gol da dilettanti"
Barella e Rabiot (@Getty Images)

Calciomercato Inter, nessuno incedibile: la richiesta al Real per Barella

Anche se le caratteristiche e la caratura sono completamente differenti, secondo il portale spagnolo il club presieduto da Florentino Perez potrebbe puntare tutto su Barella come erede di Luka Modric. Il croato è a fine corsa, avrebbe rinnovato il contratto per un’altra stagione – ovvero fino al 2022 – ma le ‘Merengues’ hanno già cominciato a guardarsi intorno per la sua successione. La scelta, dando retta alla fonte ispanica, sarebbe stato individuato appunto nel classe ’97 approdato ad Appiano l’estate 2019.

Considerata la tutt’altro che solida situazione economica, adesso l’Inter non può considerare incedibile nessun suo giocatore, anche se per Barella potrebbe chiedere una cifra significativa. Diciamo sui 75-80 milioni di euro, cifra comunque non impossibile per il Real, che non fa mercato da un anno e mezzo e che solo il prossimo 31 marzo riceverà il pagamento della prima rata del cartellino di Hakimi.