Ibra-Lukaku, Valeri in Procura: gli scenari | Rischio 10 giornate di squalifica!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:49
Ibra-Lukaku
Lukaku e Ibrahimovic (Getty Images)

Ibra-Lukaku, giornata fondamentale con l’arbitro Valeri che deporrà davanti alla Procura federale: rischio maxi squalifica

Giornata fondamentale per la risoluzione del caso Ibra-Lukaku. A quasi una settimana da quanto accaduto nel derby di coppa Italia tra Inter e Milan, la Procura federale, che ha aperto un’inchiesta in merito, ascolterà quest’oggi la deposizione dell’arbitro Valeri. La testimonianza del direttore di gara sarà decisiva per l’inquadramento del caso e potrebbe portare anche a scenari clamorosi.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

LEGGI ANCHE >>> Inter, Marotta: “Ibra-Lukaku? Violenza verbale” | “Dzeko, agenti troppo audaci”

Ibra-Lukaku
Lukaku e Ibrahimovic (Getty Images)

Ibra-Lukaku, lo svedese rischia 10 turni di stop: il motivo

Attesa la ricostruzione in merito all’operato disciplinare. Secondo il ‘Corriere dello Sport’, se Valeri sosterrà di aver comminato le ammonizioni per gli insulti che Ibrahimovic e Lukaku si sono scambiati, allora l’esito più probabile sarebbe l’archiviazione del caso. Ma se invece l’arbitro ammettesse di non aver sentito gli insulti e di averli ammoniti soltanto per il faccia a faccia, la questione cambierebbe, e di molto. Ci sarà un supplemento di indagine con prove audio e video e anche i due diretti interessati potrebbero essere convocati in Procura federale. Ibrahimovic nega l’ipotesi razzista e il Milan lo sostiene, ma qualora la famigerata espressione dello svedese sulle pratiche voodoo dovesse essere riconosciuta come discriminazione religiosa, si ricadrebbe nell’articolo 28 del Codice di Giustizia Sportiva. Con conseguenze pesantissime: 10 giornate di squalifica in Coppa Italia, oppure una squalifica a tempo in tutte le competizioni. Sarà considerata anche la posizione di Lukaku, in merito alle frasi pronunciate.