Calciomercato Inter, Conte ne fa fuori cinque | Ma c’è una conferma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:37
Antonio Conte (Getty Images)

L’Inter pensa a sfoltire la rosa dopo la prematura uscita di scena in Champions, anche Perisic può finire sul mercato. Sensi invece può essere l’uomo in più di Conte

L’Inter risorge a Cagliari dopo il flop Champions e si porta a -3 dai cugini del Milan, ieri sera fermati a San Siro dal Parma. Ritrova il sorriso Antonio Conte, che dopo lo spavento iniziale nel secondo tempo ribalta la squadra allenata da Di Francesco e porta a casa tre punti molto preziosi in un momento delicato della stagione.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, che derby con l’Inter | Il fantasista dalla Serie A

Inter, tra i partenti anche Perisic. Sensi ‘nuovo’ acquisto

sensi condizioni
Stefano Sensi (Getty Images)

All’Inter non resta che lo scudetto, con Marotta e Ausilio pronti a sfruttare le occasioni sul mercato, ma soprattutto a sfoltire la rosa e tagliare alcuni ingaggi pesanti. Eriksen ha deluso alla ‘Sardegna Arena’, non sfruttando la chance dal 1′ concessagli di Conte. La dirigenza interista cerca una sistemazione per l’ex Tottenham, che resta ai margini del progetto Conte. Così come Nainggolan: feeling mai nato tra il belga e l’ex Ct azzurro. Nella lista dei partenti pure Vecino (sempre ai box per infortunio) e Pinamonti, che in estate poteva rientrare nell’operazione Gervinho. In uscita ci sarebbe infine anche Perisic, con il croato che sta deludendo sul piano delle prestazioni che in personalità. Se arrivasse un’offerta per lex Bayern Monaco, l’Inter la prenderebbe seriamente in considerazione.

LEGGI ANCHE >>> Inter, ESCLUSIVO Altobelli: “Conte separato in casa. Rosa più forte della Juventus”

Non è invece sul mercato Sensi – scrive ‘La Gazzetta dello Sport’ – con Conte che punta a ritrovare nelle migliori condizioni il centrocampista della Nazionale dopo i tanti infortuni che lo hanno frenato nell’esperienza a Milano. Lo spezzone di partita con il Cagliari, a buon ritmo, è comunque un segnale incoraggiante sul ritorno in pianta stabile del giocatore nello scacchiere contiano.