Juventus-Napoli, l’avvocato Grassani: “Protocollo da cambiare. Stop campionato? Mancano presupposti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:28
Allianz Stadium Juventus-Napoli Serie A
Allianz Stadium (Getty Images)

Juventus-Napoli, parla il legale degli azzurri Mattia Grassani sugli scenari dopo la mancata disputa del match

Dopo la mancata disputa di Juventus-Napoli, con la squadra azzurra che non si è presentata a Torino per la disposizione dell’Asl, la battaglia si sposterà ora sul piano legale. Partenopei che attenderanno le decisioni del giudice sportivo, pronti a ricorrere in caso di sconfitta per 3-0 a tavolino. Ha parlato della situazione Mattia Grassani, legale del club, intervenuto a ‘Radio Anch’io Sport’ su Radio Uno: “La decisione di non andare a Torino non è stata del Napoli – ha spiegato – Le Asl sono competenti in caso di contatti stretti con positivi e hanno giurisdizione sulla disputa delle partite, in caso va cambiato il protocollo. Mi indigna che si pensi a condizionare le gare in base a interessi senza pensare alla salute. Il campionato si deve disputare, ma non a certi rischi. 3-0 a tavolino? Si perderebbe l’occasione di dare il messaggio che non si deve giocare a tutti i costi. Non credo ci siano i presupposti per lo stop del campionato, magari servirebbe un piano B con un torneo più snello per assegnare tutti i titoli. Bolla dopo la positività di Zielinski? Situazione che non è mai stata ipotizzata nel carteggio con la Asl di questi giorni”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Juventus-Napoli, Agnelli: “Al contrario saremmo partiti. De Laurentiis mi ha chiesto…”

Juventus-Napoli, Verdoliva (direttore ASL): “Non decidiamo su trasferte”