Olanda-Italia, Mancini: “Ci saranno tanti cambi. Zaniolo e Kean sono cresciuti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:42
Mancini
Roberto Mancini (Getty Images)

Conferenza stampa di vigilia per Roberto Mancini ct dell’Italia che ha parlato in vista della gara contro l’Olanda 

Domani alle 20.45 l’Italia di Roberto Mancini scenderà in campo contro l’Olanda per la sfida valida per la seconda giornata di Nations League dopo il pari ottenuto con la Bosnia. Il c.t. azzurro ha parlato alla vigilia della partita contro gli ‘orange’ in conferenza stampa: “Tra stasera e domani dovremo verificare le condizioni di tutti, ma è probabile che dovremo cambiare molti giocatori. Ci sono giocatori che hanno fatto solo due allenamenti e sono venuti in ritiro, senza neppure giocare una partita. Anche nel rispetto di tutti i giocatori, non vogliamo che abbiano degli infortuni. Non è pensabile, per esempio, che uno come Sensi giochi due partite in quattro giorni. Chiellini giocherà, così come Donnarumma, Jorginho e Immobile“.

GIOVANI –Ho visto Zaniolo e Kean molto cresciuti rispetto al passato e spero che continui così. Questo mi rende felice e renderà felice i loro club. Tra stasera e domani dovrò scegliere la formazioni in base a quali giocatori saranno in grado di giocare tutta la partita. Penso che Zaniolo possa migliorare moltissimo. Nel momento in cui crescerà potrà giocare anche in diversi ruoli. È un ragazzo giovane e con ampi margini di miglioramento”.

Mancini ha proseguito sull’Olanda: “Spero che la squadra giochi bene, in maniera propositiva come ha fatto contro la Bosnia cercando sempre la vittoria. L’unico dispiacere è che se questa partita fosse stata a ottobre nel pieno della condizione sarebbe stata migliore. Calcio olandese? Penso Cruijff. È l’emblema del calcio moderno. Abbiamo avuto il vantaggio in Italia di avere grandissimi calciatori olandesi nel nostro campionato”.

BOMBER – “I nostri attaccanti sono abituati a giocare diversamente nei club, in Nazionale è differente e si stanno adeguando. Si potevano fare più gol o aiutare gli altri con i movimenti. Belotti e Immobile hanno fatto il loro dovere, domani ci sarà da fare di più”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Italia-Bosnia, Mancini: “Il gol doveva arrivare. Chiellini, avevamo paura”

Nations League, Italia-Bosnia 1-1: Sensi (con deviazione) salva gli azzurri