Barcellona, UFFICIALE: gli annunci di Bartomeu su Koeman, Messi e Lautaro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:25
Barcellona, Bartomeu chiederà a Messi di ridursi l'ingaggio: scintille!
Bartomeu @ Getty Images

Il presidente del Barcellona, Bartomeu, ha annunciato l’arrivo di Koeman e fatto chiarezza sul caso Messi, oltre a riaprire quello Lautaro

Josep Maria Bartomeu, presidente del Barcellona, ha concesso una lunga intervista alla tv ufficiale del club catalano, rispondendo alle domande dei direttori di ‘Mundo Deportivo’, ‘L’Esportiu’, e del capo della redazione sportiva di ‘TV3’. Il massimo dirigente del club ha annunciato l’arrivo di Koeman, ribadito la volontà di tenere Messi e lasciata aperta la porta all’acquisto di Lautaro.

Abidal: “Ha scelto lui di andar via. Lo ringraziamo per il lavoro di questi anni”.

Elezioni: “Abbiamo deciso di non dimetterci perché tra cinque settimane inizia la Liga e serve prepararsi, e la pandemia non ci ha consentito di anticipare le elezioni”.

Allenatore: “Se non ci saranno sorpese, Koeman sarà il nuovo allenatore della prima squadra. Lo abbiamo scelto per la sua esperienza, la sua filosofia e perché conosce il club”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, ESCLUSIVO: tutti i retroscena del caso Messi

Arthur: “Ora appartiene a un’altra squadra e non vorrei parlarne. Non ha fatto bene a non tornare dalle vacanze. C’è un processo disciplianare aperto”.

Messi: “Vuole concludere la carriera nel Barcellona, per Koeman è il pilastro del progetto. Leo ha un contratto fino al 2021 e sa che c’è un nuovo progetto, un nuovo allenatore… Ora siamo tutti delusi, ma le novità ci daranno forza. Abbiamo il migliore del mondo con noi e penseremo in un sistema che esalti le sue capacità”.

Lautaro: “Siamo stati in contatto con l’Inter prima del ritorno delle competizioni, ne parleremo col nuovo allenatore e valuteremo”.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Calciomercato Inter, sfida milionaria per Messi | Dalla clausola all’amico Neymar

Calciomercato Serie A, rivoluzione Barcellona | Dal sogno Messi alla suggestione Suarez