Calciomercato Milan, futuro segnato per Krunic

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:50

Rake Krunic è pronto a lasciare il Milan al termine della stagione. Servono 7-8 milioni per il suo addio. Ci pensa il Torino di Cairo

Si contano su un palmo di una mano le partite da titolare di Rade Krunic. Il centrocampista bosniaco arrivato dall’Empoli la scorsa estate non ha avuto la stessa fortuna del compagno Bennacer diventato titolare inamovibile nel Milan di Stefano Pioli. Il calciatore classe 1993 soprattutto nel post lockdown ha avuto poche opportunità di mettersi in mostra nonostante i cinque cambi a disposizione del mister.

Per restare aggiornato con tutte le news legate al mondo del calcio CLICCA QUI

Krunic non ha certo sfigurato quando è stato chiamato in causa ma il passaggio al 4-2-3-1, non lo ha certo aiutato. Contro l’Atalanta avrebbe potuto giocare titolare vista la squalifica di Bennacer ma Pioli gli ha preferito Biglia, un calciatore che sicuramente non rientra nei piani del club per il futuro. Una scelta emblematica che sottolinea come l’ex Empoli durante la prossima sessione di calciomercato può davvero lasciare il Milan.

Il giocatore – più mezzala/trequartista – non è proprio l’ideale per sostituire la coppia titolare di mediani e proprio per questo alla giusta offerta (7-8 milioni di euro) l’addio sarebbe inevitabile.

Krunic piace soprattutto al Torino, con Cairo che sta programmando una vera rivoluzione.
Se i granata non dovessero voler sborsare la cifra richiesta, attenzione alla possibilità di uno scambio.

LEGGI ANCHE >>> Milan, Calhanoglu: “Ibra deve rimanere! Tornato quello di Bundesliga”

Calciomercato Milan, idea N’Koulou

N'Koulou idea Milan
N’Koulou (Getty Images)

Come dicevamo, il Toro è pronto a cambiare parecchio e molti calciatori diranno addio. Tra questi potrebbe esserci N’Koulou.
Il difensore ha un contratto in scadenza fra meno di un anno e potrebbe essere il giusto profilo, che conosce perfettamente la Serie A, per rafforzare il pacchetto arretrato, che deve fare i conti con le incognite Musacchio e Duarte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Milan, Bennacer: “Con Ibra o sei perfetto o ti ammazza”