Calciomercato Juventus: senza Sarri, Zidane può liberarsi | Le cifre

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:31
Zidane
Zinedine Zidane (Getty Images)

Con Maurizio Sarri sempre più in bilico, Zinedine Zidane è il nome che sogna Andrea Agnelli per la panchina della Juventus: gli aggiornamenti

Il futuro di Maurizio Sarri sulla panchina della Juventus è sempre più in bilico. L’ex Chelsea, per conservare il timone della nave bianconera, dovrebbe disputare una grandissima Champions League, e forse senza portare il trofeo a casa nemmeno questo sarebbe sufficiente a salvargli il posto. Diversi spifferi provenienti da Torino definiscono ormai segnato il suo destino, e tra i tanti nomi emersi per il suo erede, oltre a quello di Mauricio Pochettino spicca quello di Zinedine Zidane.

Il francese, vecchio sogno di Andrea Agnelli, una volta conquistata matematicamente la sua seconda Liga da allenatore del Real Madrid, ha fatto tremare i polsi ai tifosi: “Non so se l’anno prossimo resterò qui. Nel calcio tutto cambia in fretta”. Un’apertura nettissima all’addio ai blancos.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, clamoroso Zidane: “Non so se resterò al Real Madrid”

Juventus Zidane Ronaldo
Zinedine Zidane @ Getty Images

Calciomercato Juventus, Zidane può liberarsi

Il contratto di ‘Zizou’ scade nel 2022, ma se l’allenatore dovesse davvero decidere di cambiare aria, per lui liberarsi non sarebbe un problema. Florentino Perez ha un enorme debito di riconoscenza nei suoi confronti e lo lascerebbe partire senza problemi se a farsi avanti ci fosse un club pronto a garantirgli una nuova e stimolante avventura come la Juventus. In bianconero, il tecnico ritroverebbe Cristiano Ronaldo, col quale ha uno splendido rapporto ed è facile immaginare che la sua presenza potrebbe essere un elemento decisivo nell’eventuale trattativa.

L’operazione, però, non sarebbe semplice da affrontare per le casse bianconere. Attualmente, Zidane percepisce uno stipendio da 12 milioni di euro netti all’anno, ai quali vanno aggiunti i 5.5 che vanno garantiti a Maurizio Sarri fino al 2022. Bisognerebbe trovare un accordo con l’ex Napoli (si parla, però, di una clausola nel suo contratto proprio per quest’evenienza) per poter affrontare una spesa così importante, vista anche la complessità del momento.

Discorsi prematuri, per ora, ma che diventeranno d’estrema attualità ad agosto, quando bisognerà mettere le basi della nuova stagione. Metà settembre, in fondo, non è poi così lontano.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

VIDEO – Massimo Franchi a CM.IT: “La Juventus aveva già preparato il contratto a Zidane”

Juventus, dalla Spagna: Cristiano Ronaldo e Zidane di nuovo insieme