Napoli, De Laurentiis paga altri due mesi: le ultime di CM.IT

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:39

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis salda altri due mesi, paga gli stipendi di aprile e maggio ai calciatori

Dopo la finale di Coppa Italia, il patron del Napoli durante la festa in campo ha garantito di rispettare tutti i propri impegni e anche dei premi per la vittoria del trofeo (probabilmente degli orologi personalizzati).

De Laurentiis sta mantenendo le promesse: questa mattina, secondo quanto raccolto da Calciomercato.it, i calciatori del Napoli e soprattutto i dipendenti con contratto sportivo e stipendi “normali” hanno avuto una bella notizia con l’accredito degli stipendi di aprile e maggio. Entro il 31 agosto, come da scadenza federale, sarà pagata anche la mensilità di giugno. Passi in avanti anche per il settore giovanile, i lavoratori con contratto gratuito e rimborso spese forfeittario, una forma utilizzata frequentemente nelle società dilettantistiche e associazioni sportive, hanno percepito i rimborsi “arretrati” di gennaio e febbraio.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

LEGGI ANCHE >>> Napoli, De Laurentiis paga lo stipendio di marzo: le ultime di Cm.it

Calciomercato Napoli Maksimovic

 

Calciomercato Napoli, cinque rinnovi: da Maksimovic ad Elmas

Vanno avanti intanto le trattative per i rinnovi dei contratti, ci sono cinque giocatori ad un passo dall’intesa formale. La settimana prossima è previsto l’arrivo a Napoli di Fali Ramadani per formalizzare il rinnovo di Maksimovic: accordo quinquennale per un ingaggio di 2 milioni più bonus. Manca solo la ratifica formale anche per Zielinski che allungherà fino al 2025 percependo un ingaggio di circa 4 milioni di euro, si è raggiunto l’accordo anche per Di Lorenzo e Mario Rui. Sarà prolungato di un anno, sfruttando l’opzione che lo consente, anche il contratto di Elmas che si allunga così fino al 2025.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Napoli-Juventus, De Laurentiis: “Unici a batterli, ora lo scudetto”

Napoli-Roma, aperta l’indagine della Procura: confermate anticipazioni CM.IT