Brescia-Roma, Fonseca: “Dzeko è stanco”. Poi bacchetta Kluivert e svela il futuro di Smalling

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:23

Paulo Fonseca interviene in conferenza stampa prima del match di domani sera contro il Brescia

La Roma prova a dare continuità alla vittoria contro il Parma: domani sera la squadra di Fonseca è impegnata sul campo del Brescia, mentre oggi ha conosciuto le possibili avversarie nei quarti e in semifinale di Europa League. Il tecnico portoghese è tornato anche sulla possibilità di avere Smalling anche oltre la Serie A: “Ora sono tutte partite difficili, ma non dobbiamo pensare più avanti. Prima c’è il Siviglia. Stiamo lavorando per avere Smalling, sono fiducioso che possa giocare con noi anche in Europa League”.

LEGGI ANCHE >>> VIDEO CM.IT – Calciomercato Roma, la verità sul futuro di Cavani!

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, UFFICIALE: rinnovo tra i pali

Paulo Fonseca Roma Udinese
Paulo Fonseca (Getty Images)

Roma, Fonseca: “Kluivert non si è allenato bene”

Fonseca dà anche qualche indicazione sulla formazione per domani, vista la squalifica di Cristante e l’infortunio di Smalling, oltre alle non perfette condizioni di Dzeko: “Giocheremo con la difesa a tre con Fazio. Vediamo per Dzeko, non dimentichiamo che ha sempre giocato, ha avuto poco tempo per recuperare. Ieri era un po’ stanco, voglio vedere oggi come sta fisicamente, poi decido. Ci sono cose che potrei cambiare, anche se non vorrei. Kolarov può essere un’opzione, sta bene ed è pronto”.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

Sulle mancate convocazioni di Peres e Kluivert contro Napoli e Parma: “Bruno Peres è stata una scelta, di Kluivert non mi è piaciuto l’allenamento prima della partita, gliel’ho detto. Per questo non è stato convocato col Parma, credo che abbia reagito bene. Si è allenato bene, se lo farà anche oggi tornerà”. Una considerazione anche su Pellegrini: “Io non sono mai soddisfatto, ho totale fiducia in lui. E’ un giovane che deve migliorare, non possiamo dimenticare che ha avuto problemi, è stato infortunato, ma può e deve migliorare. Quanti minuti ha Zaniolo? Ora dobbiamo scegliere il tempo giusto per farlo tornare e giocare più minuti. Se la squadra sta bene non posso pensare a Zaniolo, la squadra è più importante. Se ci sarà possibilità giocherà più minuti, altrimenti no”.