Napoli-Roma, ESCLUSIVO: possibile indagine federale | La serenità dei giallorossi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:06

Dopo le segnalazioni del Napoli sulla gestione della delle norme anti-Covid fatta dalla Roma, la Procura Federale è pronta a valutare le irregolarità di tutti i club

Dopo il match tra Napoli e Roma, il club azzurro ha fatto emergere tutto il suo malcontento per una presunta cattiva gestione avuta dal club capitolino nell’adozione delle misure di distanziamento degli uomini in panchina. Attraverso il ds Giuntoli la società azzurra ha fatto trapelare il malumore: “Perché se esiste un protocollo, va rispettato. Mentre loro hanno deciso – dopo aver firmato un’autocertificazione – in cui si assumevano le proprie responsabilità di seguire un criterio personale e regolarsi autonomamente”. Il Napoli aveva già esposto alla Procura Federale, in precedenza, la necessità di un comportamento congruo alle norme da parte di tutti i club, mentre dalla Roma filtra la serenità per quanto posso in essere nella trasferta del San Paolo.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, Fonseca in bilico | Da De Rossi a Spalletti: i nomi!

La Procura Federale, alla quale il Napoli si è rivolta, non resterà sorda: tutte le squadre che verranno segnalate potranno esser deferite, richiamate e anche punite con ammende piuttosto severe. Se, poi, il comportamento dovesse esser perpetuato, allora si potrebbe arrivare anche a penalizzazioni in classifica. Anche la Procura Federale sta seguendo un rigido protocollo, con controlli costanti nelle sedi di allenamento delle venti società di A e con un monitoraggio costante anche durante le gare.

La società capitolina però è serena e convinta di aver rispettato tutti i protocolli. Già nella gara precedente contro la Sampdoria avevano chiesto ed ottenuto di portare tutti i calciatori in panchina.