Inter, Sconcerti attacca Conte: “Dice ovvietà, stagione fallimentare!”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:24

Mario Sconcerti ha criticato Conte. Il tecnico dell’Inter nel mirino del giornalista per le sue parole e per la stagione deludente

Mario Sconcerti, intervenuto a TRS, ha parlato dell’Inter di Antonio Conte. Il tecnico dei nerazzurri è finito nel mirino del noto giornalista per la stagione, fin qui, negativa e per le sue dichiarazioni: “Conte dice delle ovvietà e le dice come Sacre Scritture – il suo parere – Esagerazioni con cui lui continua a costruire il suo personaggio. O arriva secondo con un ottimo finale o vince l’Europa League. E anche in quel caso non è detto che la stagione sia salva.

Conte deve rendersi conto che ad ora la stagione dell’Inter è fallimentare. Suning non è uno comunque che spende e basta, vende e poi compra. Per Hakimi hanno speso i soldi di Icardi e hanno ancora parecchi giocatori da mettere sul mercato e non hanno paura di metterceli. L’Inter non ha qualità sufficiente e quella qualità insufficiente è stordita dai continui ordini di Conte. L’Inter pensa attraverso la testa di Conte e così quello che hai di tuo a livello istintivo lo perdi”.

Per restare aggiornato con tutte le news legate al mondo del calcio CLICCA QUI

LEGGI ANCHE >>Calciomercato Inter, Tronchetti Provera: “Messi? Noi possiamo aiutare, ma…”

Sconcerti: “Inter involuta, problema centrocampo”

eriksen conte
Eriksen e Conte © Getty Images

Sconcerti si è soffermato poi a parlare del centrocampo dell’Inter. Chiusura, dedicata, ancora una volta a Conte e al suo essere poco europeo: “Brozovic è un ottimo giocatore, ma non può fare il regista di una squadra che gioca di fretta, perché tocca il pallone tre volte. Le mezzali come Barella o Eriksen giocano meglio con uno che gli dà subito la palla. L’Inter è involuta e ci mette troppo per arrivare in area. Non è una squadra internazionale. E credo che Conte non sia un allenatore europeo. L’Europeo con l’Italia è la cosa migliore di Conte, con la Juventus hanno vinto in tanti. Conte non cerca i migliori, ma i più obbedienti”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Calciomercato Inter, Leonardo punta il difensore: con l’aiuto di Raiola!