Serie A, scontro AIC-FIGC: la minaccia dei calciatori!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:00
Serie A: ESCLUSIVO Calcagno (AIC) su campionati, contratti e stipendi
Damiani Tommasi, presidente AIC © Getty Images

Continua a tenere banco il problema dei pagamenti degli stipendi. L’Associazione Italiana Calciatori è sul piede di guerra con la FIGC. Urge trovare un’intesa

Le Linee Guida del Consiglio Federale sulle iscrizioni ai campionati non sono andate giù all’Assocazione Italia Calciatori. L’AIC contesta la possibilità dei club di potersi iscrivere alla nuova stagione avendo pagato solo una delle ultime quattro mensilità e questo non è certo piaciuto ai calciatori.

La FIGC – come riporta il Corriere della Sera – ha provato a far chiarezza, sottolineando nuovamente come “non sia stata approvata alcuna norma che esoneri le società dal pagamento degli stipendi, ma solo regole per evitare contenziosi”.

Per restare aggiornato con tutte le news legate al mondo del calcio CLICCA QUI

L’Associazione dei calciatori insiste, mantenendo la propria linea e affermando che “il sistema federale ritiene giusto che per 5 mesi e mezzo non debbano essere pagate famiglie e calciatori”.

La possibilità – sottolinea il giornale – è che i calciatori decidano di mettere in mora le società e svincolarsi se gli stipendi non saranno regolari. Trovare un’intesa tra le parti appare dunque vitale.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Calciomercato Milan, Donnarumma vuole restare: nodo ingaggio | La strategia di Gazidis

Calciomercato Inter e Juventus, dalla Spagna: Semedo ha deciso! Sì allo scambio