Coronavirus | Fase 2, la lettera di Conte: “L’Italia torna a camminare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:10
Conte Coronavirus
Giuseppe Conte (Getty Images)

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte: “Ci inoltriamo con fiducia e responsabilità nella strada che ci conduce al ripristino delle ordinarie attività di vita sociale ed economica”.

ROMA – Il Premier Conte scrive agli italiani in vista delle nuove riaperture della Fase 2 che saranno in vigore a partire dalle prossime ore. Questa la lettera del Presidente del Consiglio agli italiani, che verrà pubblicata domani su ‘Leggo’ e pubblicata in anteprima da ‘open.online’: “Oggi entriamo a pieno regime nella Fase 2, ci inoltriamo con fiducia e responsabilità nella strada che ci conduce al ripristino delle ordinarie attività di vita sociale ed economica. Gli italiani stanno confermando di aver fatto proprio quell’appello alla responsabilità, alla disciplina e al senso civico, che continueranno a essere fondamentali e cruciali anche e soprattutto nelle prossime settimane”.

LEGGI ANCHE >>> Ripresa Serie A, nuovo protocollo | Ecco cosa cambia

Fase 2, Conte: “Strada ancora lunga e non dovremo mai abbassare la guardia. L’Italia tornerà a correre”

“La strada è ancora lunga – ammette Conte – e non dovremo mai abbassare la guardia. Proteggeremo noi stessi e i nostri cari, rispettando le regole di precauzione e di sicurezza che sono ormai note a tutti. Ci sono persone però che in queste settimane sono rimaste senza lavoro e senza uno stipendio, commercianti che rischiano di chiudere. Saranno mesi molto duri e complessi, non dobbiamo nasconderlo. Stiamo affrontando la prova più dura dal Dopoguerra“.

Conte
Giuseppe Conte (Getty Images)

Infine, il Premier assicura: “Sappiamo che gli ultimi decreti legge non potranno essere la soluzione per tutti i problemi economici e sociali che stiamo vivendo. Il Governo non è sordo alle tante difficoltà che i cittadini stanno vivendo e intende affrontarle, assumendosi le proprie responsabilità. Tornare alla normalità è un po’ come imparare di nuovo a camminare. Un passo alla volta, con prudenza e attenzione, in modo da evitare di cadere e tornare indietro. L’Italia tornerà a correre“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, il bollettino di oggi: 675 nuovi contagiati