Non solo Newcastle-Milan, infortunio grave: torna ad aprile

Niente da fare, il titolarissimo salterà la sfida di Champions League in programma il prossimo 13 dicembre. Lo stop è grave

Prosegue il momento positivo in campionato per il Milan, che dopo la vittoria contro la Fiorentina, conquista tre punti anche con il Frosinone e tiene il passo delle prime in classifica.

Newcastle-Milan: tegola Pope
Pioli (LaPresse) – Calciomercato.it

Lo Scudetto, come ha sottolineato più volte Pioli, è ancora alla portata, un obiettivo concreto. E’ praticamente sfumato, invece, quello Champions, dove servirà un miracolo. Il 13 dicembre, però, si volerà a Newcastle per vincere. Serve un successo contro i Magpies per rimanere in Europa e se poi dovesse arrivare anche la vittoria del Borussia Dortmund, il Diavolo andrebbe agli ottavi di finale. Complicatissimo, ma non impossibile.

Ma il Milan si presenterà in Inghilterra con un’emergenza infortuni importante. La difesa, come è noto, è ridotta all’osso, con lo stop di Malick Thiaw, che ha raggiunto Pierre Kalulu in infermeria. Contro il Newcastle però dovrebbe esserci il recupero di Kjaer, atteso contro l’Atalanta. Dovrebbe farcela, poi, anche Rafa Leao, ma tra oggi e domani ne sapremo certamente di più.

Newcastle-Milan, tegola per i Magpies: il portiere out 4 mesi

C’è anche il Newcastle, però, che dal punto di vista degli indisponibili non sorride di certo. Chiaramente non ci sarà lo squalificato Sandro Tonali, ma sabato contro il Manchester United erano fuori per infortunio anche Barnes, Botman, Burn, Logstaff, Manquillo, Murphy e Wilson.

Newcastle-Milan: tegola Pope
Pope (LaPresse) – Calciomercato.it

Ma proprio nel corso della sfida contro i Red Devils si è fermato un titolare, Nick Pope, sostituito da Dubravka all’86’. Per il portiere dei Magpies si tratta di un problema alla spalla. L’estremo difensore – secondo quanto riportato da Football Insider – potrebbe star fuori dai campi di gioco addirittura quattro mesi, saltando così chiaramente il match di Champions League contro il Milan e lasciando spazio a Martin Dubravka.

Impostazioni privacy