Allegri fatto fuori, spogliatoio Juve rovente

Massimiliano Allegri fatto fuori dallo spogliatoio della Juventus: arriva la rivelazione sulla volontà dei calciatori bianconeri

È sempre Allegri al centro della scena in casa Juventus. La settimana bianconera, senza coppe, è stata caratterizzata dalle indiscrezioni sul futuro del tecnico livornese e su quello della panchina bianconera.

Juventus, lo spogliatoio fa fuori Allegri
Massimiliano Allegri (LaPresse) – calciomercato.it

Legato alla società da un contratto fino al 2025, secondo qualcuno Allegri starebbe meditando l’addio a fine stagione, mentre si rincorrono le voci su un ritorno a Torino di Antonio Conte. L’allenatore toscano nella conferenza stampa di ieri, in vista della sfida di questa sera contro il Monza, ha accennato anche al suo futuro, ribadendo di avere un contratto per un’altra stagione e mezza e aggiungendo: “Stiamo lavorando bene insieme per il futuro della Juve non solo immediato, ma nei prossimi anni. Vado d’accordo con la dirigenza e lavoriamo per avere un futuro importante. Qui alla Juve passano gli uomini, ma resta il dna”.

Parole che non spazzano via i dubbi, mentre emerge un retroscena che riguarda proprio Allegri e il suo rapporto con lo spogliatoio juventino.

Juventus, Romulo rivela: “Lo spogliatoio voleva cacciare Allegri”

Non si parla dei calciatori di quest’anno, ma il riferimento è alla prima esperienza di Allegri alla Juventus ed in particolare al primo anno in bianconero.

Romulo e il retroscena su Allegri
Allegri (LaPresse) – Calciomercato.it

A parlare, a ‘Il futbol sudamericano’, è l’ex Romulo che racconta di come l’impatto dell’allenatore con il mondo juventino ed in particolare lo spogliatoio non fu dei migliori, tanto che qualche calciatore voleva mandarlo via.

Il brasiliano racconta: “Conte era appena andato via ed Allegri era appena arrivato. È stato bellissimo averlo nel suo primo anno. Ricordo benissimo che alcuni giocatori nel secondo mese di Allegri erano arrabbiati e dicevano “lo dobbiamo far fuori”. Dal terzo mese in poi si erano pentiti di aver detto quelle cose perché l’hanno visto che sapeva gestire lo spogliatoio e aveva un’idea di gioco chiara e semplice”.

Alla fine lo spogliatoio è stato proprio uno dei segreti dei trionfi della Juve di Allegri che ora, dopo gli ultimi due anni difficili, spera di ripetere quelle vittorie.

Impostazioni privacy