La Juve si ripete: ecco chi è il prossimo talento per Allegri

Dopo Miretti, Iling jr, Yildiz e Huijsen, la Juventus è pronta a stupire ancora: ecco chi sarà il prossimo talento pronto per Allegri

Una delle interviste più interessanti delle ultime settimane è quella rilasciata da Matteo Tognozzi, che ha spiegato come la Juventus negli ultimi anni sia diventata una delle migliori società europee per lo sviluppo dei giovani talenti. Un lavoro che risale agli anni scorsi e che ora sta iniziando a dare i suoi frutti: Massimiliano Allegri ha aggregato diversi giovani in Prima Squadra e molti club guardano con bramosia ai talenti bianconeri.

La Juve si ripete: ecco chi è il prossimo talento per Allegri
Massimiliano Allegri – Calciomercato.it

Fabio Miretti è diventato un elemento di sicuro affidamento, entrando in pianta stabile nelle rotazioni del tecnico livornese e quest’anno ha trovato anche il suo primo gol con la Juventus. Kenan Yildiz è un pallino di Allegri e con la Turchia ha strabiliato il mondo segnando un super gol contro la Germania, mentre Dean Huijsen ha trovato il suo esordio in Prima Squadra nella vittoria contro il Milan a San Siro. Il prossimo talento pronto per aiutare Allegri lo ha indicato lo stesso Tognozzi e, già da un mesetto, è stato aggregato alla Prima Squadra: si tratta di Joseph Nonge Boende.

Nonge Boende pronto per Allegri: ecco chi è il prossimo crack della Juventus

Il prossimo talento pronto a deflagrare in casa Juventus è Joseph Nonge Boende: il classe 2005 belga è una mezzala che abbina importanti doti fisiche ad una tecnica di base non indifferente. Non a caso, Paolo Montero -che lo ha allenato nella Primavera bianconera- lo ha definito come l’Edgar Davids del futuro.

Nonge Boende pronto per Allegri: ecco chi è il prossimo crack della Juventus
Nonge Boende, classe 2005 (LaPresse) – Calciomercato.it

La dirigenza bianconera crede fortemente in lui, tanto che in estate lo ha blindato con un contratto fino al 2026. Anche perché molti club europei avevano bussato alle porte della Juve per portarlo via. Inoltre, appena è arrivata la squalifica per Nicolò Fagioli, Nonge Boende è stato aggregato in pianta stabile con la Prima Squadra.

Da oltre un mese si allena tutti i giorni con il resto del gruppo, facendo esperienza e innalzando il proprio livello per essere pronto quando arriverà la prima chiamata di Massimiliano Allegri. Questa potrebbe arrivare già nelle prossime settimane, con la Juve che sta sopperendo ad un’emergenza proprio a centrocampo: dopo l’esordio dal primo minuto di Nicolussi Caviglia, il prossimo ad avere una chance potrebbe essere proprio Nonge Boende. Un altro paragone che più volte è rimbalzato tra le stanze dello Juventus Training Center è quello con Paul Pogba: come il francese, anche Nonge è un prodotto di uno dei migliori vivai europei. Pogba era cresciuto nello United, mentre il belga è stato acquistato dalle giovanili dell’Anderlecht. Il suo talento è cristallino e la fiducia in casa Juve è tanta: sarà lui il prossimo regalo per Massimiliano Allegri.

Impostazioni privacy