Il calcio piange Franco Zuccalà, scomparso a 83 anni: il ricordo della Figc e di Gravina

Si è spento a 83 anni Franco Zuccalà, giornalista volto di Rai Sport e tra i più apprezzati nella storia del nostro calcio

Il mondo del calcio e del giornalismo sportivo italiano perdono un grande interprete. Oggi si è spento Franco Zuccalà, storico giornalista, volto, voce e penna di tantissimi programmi e quotidiani di prestigio. Se n’è andato all’età di 83 anni.

morto franco zuccalà, storico giornalista rai
Franco Zuccalà (Ansafoto) – calciomercato.it

Nato a Catania, nella sua lunga carriera Franco Zuccalà ha intervistato personaggi di enorme caratura come Nelson Mandela, Henry Kissinger, Gianni Agnelli e Sophia Loren oltre ai grandi campioni del calcio come Maradona, Pelé, Cruijff e Beckenbauer. È stato anche scrittore, ‘narratore’ cinematografico tra videocassette e documentari sul calcio, ha collaborato con più di 90 testate giornalistiche italiane e straniere. La sua storia è legata soprattutto alla Rai, di cui è stato storico volto e voce come inviato delle trasmissioni ’90° minuto’ e ‘La Domenica Sportiva’. Ha lavorato poi nei principali quotidiani sportivi e ha seguito la Nazionale italiana nei principali tornei. Per questo sul sito ufficiale della Figc è arrivato anche il commosso pensiero della Federcalcio e del presidente Gravina.

Morte Franco Zuccalà: il messaggio del presidente Figc Gravina

“La FIGC si unisce al cordoglio per la scomparsa di Franco Zuccalà, storico giornalista sportivo, morto oggi all’età di 83 anni. Nato nel 1940 a Catania, Zuccalà durante la sua carriera e per diverse testate – tra cui La Gazzetta dello Sport, Tuttosport, Il Giornale, Rai e Italpress, con cui collaborava dal 2000 come editorialista – ha seguito i principali eventi calcistici e la Nazionale italiana. Nel 2013, alla vigilia dell’amichevole tra Italia e Germania, Zuccalà aveva ricevuto dall’allora capitano Gianluigi Buffon e dal Ct Cesare Prandelli una maglia azzurra con il numero 50 per celebrare mezzo secolo da inviato”, dice la nota.

“La scomparsa di Zuccalà mi rattrista, è una perdita dolorosa per il mondo del giornalismo e quello dello sport – dichiara il presidente della FIGC Gabriele Gravina -. È stato un professionista scrupoloso e raffinato, distinguendosi per la preparazione e gli interessi trasversali. Super tifoso della Nazionale, non ha mai smesso di seguire gli Azzurri in casa e in trasferta, scrivendo commenti mai banali”.

Impostazioni privacy