Record e infortunio: crociato ko e carriera a rischio

Episodio curioso nell’ultimo weekend di campionato. Infortunio grave per un grande protagonista: c’è la rottura del crociato 

L’ultimo fine settimana di calcio giocato ha regalato emozioni in tutta Europa. In Serie A la rinascita del primo nuovo Napoli di Mazzarri oltre al pari nel derby d’Italia tra Juventus e Inter e tanto altro. In Germania invece l’assoluto protagonista è stato un arbitro che ha vissuto una giornata dalle emozioni molto contrastanti.

Infortunio per l'arbitro: rottura del crociato per Brych 
Barella, infortunio (LaPresse) – Calciomercato.It

Eintracht Francoforte-Stoccarda del weekend è stata infatti il teatro dove si è consumato il dramma di Felix Brych, fischietto tedesco che ha riportato un bruttissimo infortunio. Intorno alla mezz’ora di gioco della partita terminata con la vittoria ospite per 1-2, il direttore di gara teutonico è finito ko riportando la conseguente rottura del crociato con annessa stagione finita.

Un infortunio molto grave che lo costringerà quindi a restare ai box per diversi mesi. Gli esami sono stati quindi impietosi per Brych che intervenuto a ‘Sky Sport Deutschland’ ha ammesso: “Così è la vita. Ora ho comunque ottenuto un record e sono felice… Dall’altra parte, però, vivo anche della tristezza”.

Infortunio per l’arbitro: rottura del crociato per Brych

Brych durante la sfida ha lamentato un problema al ginocchio lasciando di conseguenza il campo al quarto uomo Patrick Schwengers, che ha fatto il suo esordio in Bundesliga ad appena 28 anni.

Infortunio per l'arbitro: rottura del crociato per Brych 
Brych (Ansafoto) – Calciomercato.It

Gli esami hanno decretato la rottura del legamento crociato e nei prossimi giorni sarà operato. Pomeriggio amaro ma anche dolce per Brych che ha festeggiato il record di gare dirette nel massimo campionato teutonico eguagliando a quota 344 presenze l’ex fischietto Wolfgang Stark. Un mezzo sorriso per l’arbitro tedesco che ora è atteso ad un lungo percorso di riabilitazione con una stagione verosimilmente già giunta alla conclusione con largo anticipo. Annata finita e futuro quindi da ridisegnare per Brych che a 48 anni potrebbe anche rischiare la carriera.

Impostazioni privacy