Milan-Borussia Dortmund: Loftus-Cheek c’è, la scelta su Leao | FOTO CM.IT

Le ultime da Milanello in vista di Milan-Borussia Dortmund. La squadra a Carnago per preparare la quinta partita della fase a gironi

È vigilia di Champions League per il Milan di Stefano Pioli che domani affronterà il Borussia Dortmund, per la quinta giornata della fase a gironi. Serve un successo per avvicinarsi alla qualificazione agli ottavi di finale, uno degli obiettivi stagionali.

Rifinitura Milan – calciomercato.it

La squadra rossonera si è così ritrovata a Milanello, per l’ultimo allenamento. Occhi puntati su Rubén Loftus-Cheek, che dopo aver scaldato i motori contro la Fiorentina, giocando mezz’ora, è pronto a partire dal primo minuto.
Il centrocampista inglese si sta, infatti, allenando regolarmente in gruppo, così come Davide Calabria e Christian Pulisic.

L’americano, alla ricerca della forma migliore, dopo i guai muscolari dell’ultimo periodo, sarà chiamato a giocare ancora sulla sinistra. Nessun miracolo, invece, per Rafa Leao, che non è sceso in campo, con il resto della squadra, come era prevedibile.

Non ci sono nemmeno Simon Kjaer e Noah Okafor, oltre chiaramente Kalulu, Caldara, Sportiello e Pellegrino. A rimpolpare il gruppo ci sono così Francesco Camarda e Ismael Bennacer, sempre più vicino alla prima convocazione.

Milan-Borussia Dortmund, le scelte di Pioli: riecco Giroud

Torna Olivier Giroud dal primo minuto, dopo essere stato out contro la Fiorentina, per via della squalifica rimediata per l’espulsione a Lecce.

Il Milan ha necessità di prendere un calciatore per far rifiatare Giroud, pensando anche al futuro: ecco un nome a sorpresa
Giroud (LaPresse) – Calciomercato.it

Il francese, premiato prima dell’allenamento per le 100 presenze in rossonero, prenderà il posto di Jovic. L’ex Chelsea sarà una delle novità rispetto a sabato: l’altro cambio di formazione sarà Rubén Loftus-Cheek che si riprende il posto sulla trequarti, con Pulisic e Chukwueze ai suoi lati.

A centrocampo ecco Rade Krunic, favorito su Pobega, insieme a Tiijani Reijnders. Difesa obbligata, con Calabria, Thiaw, Tomori e Theo Hernandez, davanti a Mike Maignan. Il francese, con la febbre la mattina di Milan-Fiorentina, ha lavorato con il preparatore dei portieri al pari di Mirante.

Impostazioni privacy