Pioli, proteste e ammonizione: rossonero nervoso, ecco il motivo

Il tecnico del Milan ha ricevuto il cartellino giallo a 14 minuti dalla fine di Milan-Fiorentina: ecco cosa è successo

Mai come stasera Stefano Pioli sente tanto la pressione. Il suo Milan è costretto a vincere per non buttare via tutto già a novembre.

Milan-Fiorentina: furia Pioli
Pioli (LaPresse) – Calciomercato.it

La sua panchina, poi, non è mai stata così in bilico come in questo periodo. La sfida contro la Fiorentina è fondamentale al pari di quella di martedì sera contro il Borussia Dortmund, per la quinta giornata della fase a gironi di Champions League.

Stefano Pioli, così al 76esimo ha sfogato tutta la sua rabbia e nervosismo, facendosi ammonire dall’arbitro: il tecnico ha protestato in maniera veemente, rivolgendosi al Quarto Uomo pervia di una bandierina sventolata ai danni di Chukwueze. Secondo Pioli il nigeriano non si era trascinato il pallone fuori dal campo. Di parere diverso, però, l’assistente dell’arbitro, che ha interrotto il gioco.

Impostazioni privacy