Mourinho annuncia: “Lukaku e Dybala titolari”. La verità su Totti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:35

José Mourinho ha parlato in conferenza stampa: le sue dichiarazioni alla vigilia di Roma-Empoli

Le parole di José Mourinho alla vigilia di Roma-Empoli: il tecnico portoghese parla in conferenza stampa alla ripresa del campionato.

Mourinho in conferenza
Mourinho – Calciomercato.it

UMORE – “Siete sempre negativi, noi siamo più positivi. Ora siamo positivi, i giocatori sono arrivati l’altro ieri, abbiamo bisogno di allenamenti e partite per migliorare, ma sono contento per i giocatori che sono a disposizione”.

OBIETTIVO – “Il mio obiettivo è vincere la partita di domani. E poi vorrò vincere quella di dopo: il mioo obiettivo è vincere tutte le partite”.

GRUPPO – “Numericamente questo gruppo è inferiore: ne siamo venti più i primavera. Se la quantità non è altissima, la qualità è alta: abbiamo giocatori di grande potenziale. Quando siamo tutti disponibili, tutti in vera forma di alto livello, e sono convinto che arriveremo, credo che siamo una squadra veramente forte. Quando ci sono questi problemi, serve essere tranquilli, equilibrati, avere la pazienza di aspettare la crescita di questi ragazzi. Questi non può essere fatto senza punti. Con questa ambizione equilibrata con la consapevolezza di chi siamo noi e anche dei problemi che abbiamo”.

ASSENTI – “Pellegrini è fuori, non ci sono dubbi, Smalling per me è fuori ma magari succede qualcosa all’ultimo momento che  te lo rende disponibile per la panchina. Per Mancini, fammi ringraziare Spalletti che ha la sensibilità di mandare a casa chi non ce la fa a giocare la seconda partita. Per noi allenatori di club è una cosa positiva. Mancini credo che ce la farà. Qui sono rimasti 9 giocatori, di cui 7 infortunati. Sono rimasto qui con il mio staff, un po’ scemi che non abbiamo fatto come altri allenatori che si sono fatti 10 giorni di vacanza: per allenarci con due giocatori, Azmoun e Belotti più i primavera”.

LUKAKU DYBALA – “Lukaku domani sarà titolare e non è per me una sorpresa se farà novanta minuti. Dybala gioca, i dati ci dicono che non sarà facile per lui giocare novanta minuti. Però dal punto di vista clinico si sente bene, vuole giocare, è fiducioso. Dybala e Lukaku giocheranno dall’inizio”.

Mourinho su Totti: “Non ho fatto nulla”

TOTTI – “Con Francesco parlo di banalità. Non sono nessuno per dire ad una leggenda di venire qua. Parliamo di cose così, nel rispetto della società e delle gerarchia. A Roma non ho vita sociale ma per i pochi contatti che ho, posso dire che Francesco Totti è nella Roma. Per me Francesco è qua, però questa storia ‘Mou ha chiesto, Mou ha fatto’: Mourinho niente”.

Mourinho in conferenza prima di Roma-Empoli
Mourinho (LaPresse) – Calciomercato.it

SPINAZZOLA ED ESTERNI – “Quando un giocatore va in Nazionale è sempre preso in considerazione. Andare in Nazionale è un sogno per tutti: l’allenatore ha deciso per Biraghi, Spinazzola deve fare meglio con noi e se fa bene sono sicuro che tornerà a giocare con la Nazionale. Sugli esterni abbiamo delle opzioni, giocatori diversi e hanno bisogno di cose diverse. Direi che dal punto di vista fisico, quello che è nella sua potenzialità più alta è Kristensen, mentre Karsdorp ha avuto un ritiro difficile con infortuni, il dubbio di andare via o restare. Zalewski è stato infortunato, Spinazzola è arrivato bene dalla Nazionale ed El Shaarawy, che ha fatto tutti i ruoli, ha avuto un piccolo infortunio e non si è allenato per queste due settimane”.

SQUALIFICA – “Questa stagione voglio prendere zero giornate di squalifica. Se non parlo, non è perché sono nervoso: per uno con 1100 partite essere nervoso è una parola troppo grande. Non posso cambiare il mio DNA”.