Uno vs Tutti Fantacalcio: come funziona?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:12

Le modalità per giocare al Fantacalcio sono diverse e tra queste c’è l’Uno vs Tutti. La guida rapida per comprenderne il meccanismo.

uno vs tutti fantacalcio
Uno vs Tutti Fantacalcio, come funziona? (Calciomercato.it)

Il Fantacalcio è una competizione simulativa basata sulle prestazioni sul terreno di gioco dei calciatori reali e, considerando che in Italia si contano milioni di tifosi e appassionati del mondo del pallone, non può sorprendere che vi siano non pochi fantallenatori che ciclicamente si ritrovano per sfidare gli amici in appassionanti leghe e tornei.

Oggi, inoltre, grazie al Fantacalcio online tutti coloro che amano questo gioco ricco di componenti tattiche e manageriali, possono usare piattaforme digitali ad hoc con leghe da predisporre e a cui partecipare – per sfidare avversari nuovi e guadagnarsi una buona reputazione come fantallenatore.

Ebbene, specialmente i principianti e coloro che si sono avvicinati da pochissimo a questa competizione forse non sanno che tra le regole del Fantacalcio ci sono quelle che riguardano una modalità di gioco denominata ‘Uno vs Tutti’ o ‘Tutti vs Tutti’. Già alla prima lettura ciò fa subito pensare ad una componente di sfida e competizione elevata, e così in effetti è.

Esporremo di seguito come funziona e quali sono le sue caratteristiche chiave: potresti scoprire che è proprio la modalità di gioco che più ti si addice. I dettagli.

Uno vs Tutti Fantacalcio regole

Questa modalità di gioco, che prende anche il nome di ‘Tutti contro tutti’, spicca per una varietà di principi di funzionamento che alzano al massimo il livello del confronto tra i partecipanti. Nulla va o andrebbe lasciato al caso, perché appunto ciascun giocatore è chiamato a competere con tutti gli altri, contemporaneamente.

Si contano in totale cinque varianti del Fantacalcio e, tra esse, trova spazio ovviamente anche la modalità Uno contro tutti. In sintesi le varianti sono le seguenti:

  • con classifica a punti indicati dall’andamento degli scontri diretti (e in cui evidentemente vi è un’alta imprevedibilità delle gare);
  • ad eliminazione diretta;
  • a gruppi (per gironi);
  • competizione su stile delle regole della Formula 1;
  • con classifica a somma voti o Tutti contro Tutti.

Proprio l’ultima è quella che qui interessa: non essendoci un calendario di scontri faccia a faccia, al termine della stagione la classifica rispecchierà appieno le capacità tattico-manageriali dei fantallenatori e la effettiva forza delle fantasquadre.

Vero è che le competizioni Fantacalcio stile ‘Formula 1’ sono concettualmente non lontane dall’Uno vs Tutti. Con il dettaglio per cui in classifica generale non confluiscono però i fantapunti ottenuti via via per ogni turno, ma dei punti definiti da una griglia ad hoc e assegnati tenuto conto dei piazzamenti dei giocatori nelle varie giornate.

No scontri diretti

Peculiarità del Fantacalcio Uno vs Tutti è che le squadre sono classificate sulla scorta del punteggio che ottengono, dopo ciascuna giornata del campionato cui partecipano.

In altre parole, non sussistono gli scontri diretti come nella modalità di gioco classico del Fantacalcio, né vi è un programma ad hoc di partite dato che ogni giocatore mette in campo la propria squadra cercando di massimizzare il bottino dei punti.

Nel Fantacalcio Uno vs Tutti piuttosto viene via via aggiornata la somma dei punteggi che servirà a stilare la classifica generale delle fantasquadre e, conseguentemente, alla fine del campionato tra i fantallenatori sarà decretato vincente colui che avrà realizzato più punti, vincendo così la lega a cui partecipa.

Alto numero di partecipanti

Le leghe ad elevato numero di fantallenatori potranno probabilmente optare per il Fantacalcio Uno vs Tutti, o Tutti vs Tutti. Anzi un tratto caratteristico di questa modalità è che di solito vi troviamo non pochi partecipanti, perché il suo meccanismo – mancando degli scontri diretti e di un calendario dettagliato delle partite – renderà più agevole la gestione di tutto il torneo.

Assegnazione punti

Secondo una regola tipica del Fantacalcio, anche nell’Uno vs Tutti i punti sono attribuiti ai fantallenatori sulla scorta delle performance dei calciatori in rosa nelle partite reali. Perciò i punti saranno quantificati tenendo conto di variabili come le reti fatte, gli assist, le partite senza subire gol, il numero di cartellini e non solo.

In questo gioco per quantificare i punti assegnati ad ogni fantallenatore, spiccano infatti i voti ai giocatori, i cd. bonus e malus e le fasce gol. Spiccano in primis i voti perché, in base alla fonte di dati gioco prescelta, le pagelle di fine gara saranno la base per attribuire il punteggio di ciascun calciatore nella fantarosa.

Ma è vero che nel Fantacalcio Uno vs Tutti le regole per l’assegnazione del punteggio, vale a dire l’insieme dei meccanismi che trasformano i fantapunti in goal, non sono elemento essenziale – come invece lo sono nelle leghe a scontri diretti. Insomma, sono del tutto inutili in questa modalità e di fatto non aggiungono nulla.

Aggiornamento periodico della classifica generale

In ipotesi di scelta della modalità di gioco Uno vs. Tutti, detta anche Tutti contro Tutti, ogni squadra competerà allo stesso tempo contro tutti i concorrenti della lega o del torneo. Il gioco ruoterà attorno alla classifica parziale di ciascuna giornata, secondo un percorso che deciderà alla fine i vincitori nella graduatoria generale. Come riferimento pensiamo ad esempio alle trentotto giornate della Serie A.

In estrema sintesi, via via i punteggi dei giocatori saranno così aggiornati per stabilire la classifica del Fantacalcio in modalità Uno vs Tutti, con la particolarità – dicevamo – per cui non ci sono scontri diretti.

Arrivo a pari punti: che succede?

fantacalcio uno vs tutti regole

Nel Fantacalcio non è affatto raro che si arrivi a pari punti in classifica finale. Una situazione che nella realtà del calcio ha le sue regole, come d’altronde le ha il Fantacalcio. I fantallenatori dovranno prestare attenzione a stabilire da subito i criteri per l’ordinamento della classifica finale in ipotesi di arrivo a pari punti di due, tre fantallenatori o anche più. Ciò eviterà problematiche e grattacapi al momento della scelta del vincitore in caso di arrivo con lo stesso punteggio.

Se è vero che nei campionati a scontri diretti solitamente hanno rilievo criteri quali la somma fantapunti, i goal realizzati, quelli subiti, la differenza reti e la classifica avulsa, invece nei campionati Uno Vs Tutti o Tutti contro Tutti il criterio probabilmente più adatto a stabilire l’effettivo vincitore è quello che premia chi ha vinto più giornate.

Uno vs Tutti Fantacalcio, pro e contro: gli aspetti positivi

Le modalità per giocare al Fantacalcio sono diverse e ogni gruppo di amici, tra le domande prima di iniziare la lega, sicuramente si farà quella relativa alla scelta della modalità della competizione. E proprio l’Uno vs Tutti, pur essendo piuttosto diffuso, è caratterizzato da pregi e difetti.

Maggior livello di competizione tra fantallenatori

Sicuramente la modalità Uno vs Tutti aumenta il tasso di competizione, ed è adatta a giocatori esperti – e molto meno a novellini – e a coloro che amano curare ogni minimo dettaglio della strategia, per primeggiare su tutti gli avversari.

Questa modalità di gioco spicca inoltre per facilità di gestione rispetto ad esempio agli scontri diretti, perché l’organizzazione e i raggruppamenti delle fantasquadre seguono il criterio della somma dei punteggi senza confronti uno contro uno.

Ed anche per questo i portali online non di rado prevedono questa modalità di gioco quando si tratta di mettere in palio premi, anche di una certa consistenza, assegnati appunto al fantallenatore o ai fantallenatori che otterranno i migliori piazzamenti in classifica sulla scorta del calcolo di tutti i punteggi.

Meritocrazia ed abilità al primo posto

Inoltre, il Fantacalcio Uno contro Tutti o Tutti contro Tutti è molto meritocratico perché non prevedendo partite in calendario, ha come metro di riferimento il punteggio di ciascuno.

In pratica, il fantallenatore non rischierà di perdere un match soltanto perché magari il proprio avversario del turno, ultimo in classifica, fa una prestazione imprevista e maiuscola facendo magari cinque o sei gol. Piuttosto il suo successo dipenderà strettamente dalle sue abilità strategiche e manageriali.

Nessun rischio di partite perse per piccoli dettagli

Un altro aspetto positivo del Fantacalcio Uno vs Tutti sarà dato dall’assenza del timore di perdere la gara per un solo mezzo punto (cosa abbastanza frequente nella modalità a scontri diretti), come pure il fantallenatore non dovrà preoccuparsi di prendere quei tre punti utili a vincere la lega Fantacalcio – e che talvolta sfuggono proprio sul più bello.

Uno vs Tutti Fantacalcio, pro e contro: gli aspetti negativi

Ci sono poi alcune critiche che si possono fare all’Uno vs Tutti, perché è pur vero che si tratta di una modalità di gioco che non piace a ogni giocatore – tanto che in molti preferiscono gli scontri diretti, ad esempio.

No competizione diretta tra avversari

Chi ama la sfida a tu per tu con gli altri fantallenatori potrebbe rischiare di annoiarsi giocando al Fantacalcio in modalità Uno vs Tutti. D’altronde in quest’ultima un singolo partecipante alla lega si confronta con tutti gli altri partecipanti contemporaneamente, in una sorta di ‘gara dei punteggi’.

Proprio l’assenza di una competizione diretta e il non giocare di volta in volta contro un avversario singolo, e magari proprio con quell’amico con cui si è soliti fare battute e scherzare di più, potrebbe alla lunga stancare chi predilige invece un coinvolgimento emozionale maggiore dato appunto dagli scontri diretti.

In altre parole, chi è meno attratto dalla componente strategico-manageriale pura potrebbe preferire gli scontri faccia a faccia. Inoltre l’incertezza e imprevedibilità tipica di questi ultimi, nell’Uno vs Tutti non vi è.

Maggiore difficoltà della competizione

In questa tipologia di Fantacalcio ogni fantallenatore corre un più elevato rischio di essere sopraffatto e superato dagli avversari. Questo perché nell’Uno vs Tutti, o Tutti contro Tutti, il singolo fantallenatore deve affrontare, tutti insieme, gli altri avversari e non di rado troverà giocatori attenti ad ogni minimo dettaglio per vincere.

Chiaro che una situazione del genere non potrà che influire sull’esperienza complessiva di gioco e potrebbe condurre il fantallenatore a preferire altre modalità di gioco. Di solito la modalità Uno vs Tutti prevede la partecipazione di fantallenatori tutti con lo stesso grado di preparazione o esperienza (possibilmente elevate).

Dipendenza dall’andamento delle prestazioni degli altri fantallenatori

Tutte le altre performance dei giocatori del Fantacalcio sono direttamente influenti sulla prestazione del singolo. Ne consegue che questo potrebbe condurre il giocatore a sentire come una sorta di mancanza di controllo del proprio destino nel gioco e di ciò che accade in tutta la lega.

In altre parole, non saranno pochi i fantallenatori che prediligeranno gli scontri diretti e la singola sfida anche per questo motivo in quanto, giornata dopo giornata, sentiranno un minor peso delle variabili in gioco.

Scarsa comunicazione tra i partecipanti

La modalità Uno vs Tutti si addice di più alle competizione organizzate online e questo perché per sua natura è caratterizzata da una non amplissima interazione sociale tra i fantallenatori. Infatti questi ultimi, proprio per struttura della modalità, andranno a concentrarsi in particolare sulla loro performance individuale.

Ecco perché ci sarà chi gradirà invece di più una modalità di gioco che favorisce la comunicazione tra fantallenatori, come ad es. gli scontri diretti che infatti riscuotono sempre un grande successo ed anzi sono un tipico argomento di discussione nei ritrovi tra amici nel fine settimana.

Concludendo, vero è tuttavia che le preferenze possono cambiare da persona a persona, e determinati fantallenatori potrebbero anche apprezzare di più l’Uno vs Tutti o Tutti contro Tutti, e specialmente coloro che amano gli aspetti strategici e hanno una conoscenza approfondita del Fantacalcio.