UFFICIALE, è finita con l’Inter: addio all’attaccante

L’Inter saluta Edin Dzeko: il Fenerbahce ha annunciato l’accordo con il giocatore bosniaco che lascerà i nerazzurri a zero

Tutto confermato. Alla fine Edin Dzeko lascia l’Inter dopo due stagioni di livello importantissimo. Come vi avevamo raccontato anche ieri, l’attaccante bosniaco aveva trovato l’accordo e accettato di trasferirsi al Fenerbahce, arrivando a Istanbul per le vacanze. Un biennio importante quello dell’ex capitano della Roma, fatto di 101 partite con 31 gol e 15 assist a 37 anni.

Ufficiale Dzeko al Fenerbahce
Simone Inzaghi (LaPresse) – calciomercato.it

Numeri di grande spessore per un calciatore che ha dato un grande contributo in termini di reti ma non solo. È stato grande protagonista nella conquista di quattro trofei in questi due anni, due Coppa Italia e due Supercoppa Italiana e soprattutto nella cavalcata emozionante fino in finale di Champions. Una conclusione amara proprio a Istanbul, che sarà la sua nuova casa. Dzeko ha accettato un biennale da 4 milioni a stagione più bonus alla firma, a fronte di una Inter che non è andata oltre un’offerta di contratto annuale a cifre inferiori. Il bosniaco – visto anche il pressing insistente del Fener – ha scelto così di cambiare aria e avere qualche garanzia in più da quel punto di vista economico.

Dzeko-Inter, addio UFFICIALE: il comunicato del Fenerbahce

Un accordo che è stato ufficializzato dallo stesso Fenerbahce con un tweet: “L’attaccante di fama mondiale Edin Dzeko verrà a Istanbul per superare i controlli sanitari e completare le trattative per il trasferimento”, il cinguettio del club turco.

Inzaghi e l’Inter perdono a parametro zero un giocatore importantissimo che dovrà necessariamente essere rimpiazzato in un certo modo. Allo stato attuale, fra meno di dieci giorni i nerazzurri avranno in attacco i soli Correa e Lautaro, visto che Lukaku tornerà al Chelsea in attesa di un eventuale nuovo accordo. E con Correa che pure è in uscita e ha già rifiutato proprio il Fenerbahce. Ora Marotta è atteso da un lavoro non semplice e di grossa portata, dovendo quasi ricostruire l’attacco.

Impostazioni privacy