Offerta indecente per il Milan: “Proposta da novanta milioni”

Le ultime sul mercato dei rossoneri: ecco il punto del noto giornalista ai microfoni di TvPlay

Il Milan può diventare ancora un po’ più francese. I rossoneri – come abbiamo raccontato su Calciomercato.it – sono in pressing su Marcus Thuram.

Milan, da Thurama Maignan: parla Pellegatti
Thuram (©LaPresse) – Calciomercato.it

L’attaccante è il prescelto per rafforzare il reparto offensivo, ma strapparlo alla concorrenza, soprattutto quella del Psg, non sarà per nulla facile. Carlo Pellegatti, intervenuto ai microfoni di TvPlay, ha detto la sua sul possibile acquisto del nazionale transalpino: “Ho letto che Pioli avrebbe chiamato Thuram per convincerlo a venire al Milan. Andare nel mondo Psg significa avere una concorrenza foltissima, non sai da chi sarai allenato, ci sono diverse incognite, basta l’ingaggio per risolvere le incognite? Questa è una scelta interna. Thuram potrebbe andare là, senza sapere chi lo allenerà, prendendo bei soldi, potrebbe andare in un PSG dove avrebbe spazio se non ci sarà Mbappè, ma potrebbe andare in un Psg indebolito”. Chissà se le perplessità del giornalista siano anche di Thuram.

L’attaccante se dovesse decidere di trasferirsi in rossonero, troverebbe a Milano una vera e propria colonia di francesi. Oltre ad Oliver Giroud, con il quale si giocherebbe il posto, abbraccerebbe anche Pierre Kalulu, Theo Hernandez e ovviamente Mike Maignan.

Milan, futuro Maignan: la verità di Pellegatti

In questi giorni i tifosi rossoneri si sono un po’ allarmati per le voci provenienti dall’Inghilterra, con il Chelsea pronto a fare carte false per strappare il portiere al Milan:

Milan, da Thurama Maignan: parla Pellegatti
Maignan e Giroud (©LaPresse) – Calciomercato.it

“L’offerta per Maignan sembra vera, hanno bussato – afferma Pellegatti -. C’era la scritta torno subito. Sembra ci sia stata una proposta da 90 milioni. La cosa strana è che si è sempre detto che con un’offerta indecente chiunque parte, però pare il Milan abbia rifiutato ed in effetti vendendo Maignan non vendi solo un giocatore, ma vendi un uomo carismatico, un gran portiere con i piedi nell’epoca in cui si parte sempre dal basso. Il rifiuto mi gratificherebbe, perché vuol dire che non vai a togliere una colonna”.

 

Impostazioni privacy