Altra penalizzazione in classifica: il ricorso è già UFFICIALE

Altra penalizzazione in classifica a stagione in corso: il club ha annunciato il ricorso. Tutti gli aggiornamenti

Nella giornata di ieri è arrivata l’ufficialità della penalizzazione di 3 punti nei confronti della Reggina di Inzaghi, da scontare nel campionato di Serie B in corso.

Reggina penalizzazione, ufficiale il ricorso
FIGC (LaPresse) – Calciomercato.it

Lo ha deciso il Tribunale Federale Nazionale in seguito al mancato pagamento di alcune ricevute Irpef e inoltre di alcuni stipendi entro la scadenza del 16 febbraio. Il club calabrese, nelle ore successive, ha subito annunciato il ricorso. Questo il comunicato ufficiale: “La Reggina prende atto del dispositivo emanato in data odierna dal Tribunale Federale Nazionale presso la FIGC, con il quale sono state irrogate le penalizzazioni di un punto (deferimento n. 668) e di due punti (deferimento n. 669) a carico della stessa.

La Società – pur rilevando in termini positivi il fatto che, per la prima volta, il Tribunale Federale Nazionale ha irrogato una sanzione inferiore al minimo edittale previsto dall’art. 33.4. del Codice di Giustizia Sportiva della FIGC – manifesta sin da ora la propria volontà di impugnare la decisione in questione (non appena saranno pubblicate le relative motivazioni) innanzi alla Corte Federale di Appello (nonché al Collegio di Garanzia dello Sport, al TAR Lazio ed al Consiglio di Stato, laddove fosse necessario)”.

Reggina, UFFICIALE il ricorso dopo la penalizzazione

La Reggina promette dunque battaglia in tutti i gradi della giustizia sportiva e se necessario ordinaria.

Penalizzazione alla Reggina
Pippo Inzaghi (LaPresse) – Calciomercato.it

“La Società ritiene, infatti, di avere pieno titolo al proscioglimento in entrambi i deferimenti, avendo la stessa dovuto ottemperare alle preclusioni imposte dal Tribunale Fallimentare in relazione al pagamento dei contributi e degli emolumenti in questione – conclude la nota – situazione perfettamente assimilabile a casi analoghi già decisi favorevolmente dal Collegio di Garanzia dello Sport (decisioni nn. 18/2015, 1/2021 e 101/2021)”.

Impostazioni privacy