Gol all’esordio, è già un idolo. E la Serie A osserva

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:15

Gol all’esordio subito decisivo, per i tifosi è già un idolo, ma la Serie A osserva con estrema attenzione

Il suo trasferimento in Turchia è stata una sorpresa. Ora però Nicolò Zaniolo è già un idolo per la Istanbul giallorossa, quella del Galatasaray.

Galatasaray, Zaniolo già a segno
Zaniolo – Calciomercato.it

Nella gara d’esordio con il club turco, Zaniolo ha trovato subito la via del gol. Un gol decisivo visto che il Galatasaray ha battuto il Kasimpasa in uno dei tanti derby di Istanbul. Entrato in campo nell’intervallo, l’ex giocatore della Roma ci ha messo 12 minuti per trovare la sua prima rete ufficiale con la maglia del Gala. Un gol che vale tre punti, arrivato su assist di Rashica e che permette al club giallorosso di consolidare il suo primo posto in classifica: al momento il Fenerbahçe è secondo a 9 punti di distanza.

Zaniolo già a segno: Milan e Juve non lo mollano

Un gol che fa attirare su Zaniolo l’attenzione dei club italiani. Il giocatore, che ha gennaio è stato accostato a più riprese al Milan, continua infatti a piacere molto ai club di Serie A.

Galatasaray, Zaniolo già a segno: Milan e Juve vigili
Maldini e Massara – Calciomercato.it

Su tutti, appunto, Milan e Juventus. Nel contratto è presente una clausola di 35 milioni di euro che si abbasserà ad ogni sessione di mercato. I rossoneri sono da tempo a caccia di un rinforzo sulla corsia offensiva destra. Vero che Pioli ha attuato un cambio modulo, ma sia per un discorso di liste italiani, sia per una questione di opportunità, il nome di Zaniolo non è mai sparito dai taccuini rossoneri. Stesso discorso per quanto riguarda la Juventus, sempre vigile sui giocatori in ottica nazionale, per un interesse che non è mai tramontato.

Attenzione però all’interesse inglese. Calciomercato.it aveva sottolineato come il Leeds avesse provato a fare sul serio per il classe 1999. Un affare che non si è concretizzato, ma l’ipotesi Premier League non va affatto accantonata. Certo, bisognerà valutare con attenzione quelle che saranno le squadre che si salveranno in Premier, dove la corsa salvezza è aperta e dove non è detto che le squadre che avevano manifestato grande interesse a gennaio, come Bournemouth o lo stesso Leeds, possano riuscire a restare nella massima serie.