Baroni salva la prestazione ma puntualizza: “C’è da lavorare su questo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:41

Lecce-Sassuolo, le parole di Baroni nel post partita ai microfoni di Sky. Il tecnico dei pugliesi ha affrontato diversi argomenti nelle dichiarazioni post partita.

Gara che a lungo è viaggiata sui binari dell’equilibrio e che è stata decisa da un guizzo da palla da fermo. Lecce-Sassuolo ha regalato spunti molto interessanti, con i neroverdi che sono riusciti a conquistare tre punti di nevralgica importanza grazie ai quali agganciano proprio i salentini a quota 27 punti. Al termine della partita ai microfoni di Sky Baroni ha commentato la gara appena conclusa:

Lecce-Sassuolo, le parole di Baroni
Baroni a Sky

FATICA A INTERPRETARE LA PARTITA? Non sono d’accordo, la prestazione c’è stata. Chiaramente avevamo difronte una squadra importante, questo tipo di classifica non le appartiene. Ci è mancato un pelino di qualità negli ultimi metri. Abbiamo avuto diverse occasioni in cui siamo andati al tiro. Goal subito evitabile: sulle traiettorie di Berardi sapevamo che avremmo dovuto prestare maggiore attenzione sul primo palo. Gruppo giovane, il percorso di crescita passa anche attraverso queste sconfitte. La prestazione della squadra c’è stata. Con un po’ di attenzione, qualità e lucidità in più secondo me la partita non l’avremmo persa.

TERRENO DI GIOCO“Campo indegno? Mi dispiace che dicano questo: è il nostro campo e una delle crescite che dovremo fare è quello di un centro sportivo. Abbiamo delle difficoltà e come squadra ci rafforzano queste situazioni, si può migliorare l’aspetto del terreno. Sto vedendo le occasioni che abbiamo sprecato e il terreno c’entra poco. C’è da lavorare sulla qualità, sulla capacità di essere concreti negli ultimi metri.”

PERCORSO DI CRESCITA EMOTIVA“Sono molto attento alla prestazione della squadra che è stata convincente anche nelle due battute d’arresto con Verona e Salernitana. Il problema del gol l’abbiamo. Abbiamo tanti ragazzi giovani che lavorano con un impegno e una dedizione pazzesca. Sotto questo punto di vista sono tranquillo. Credo che il nostro percorso sia questo: ogni gara è un’opportunità di crescita per questo gruppo.”