La Juve torna made in Italy: cinque colpi azzurri per l’estate

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:00

La Juventus programma il mercato dei prossimi mesi, che potrebbe avere un’impronta completamente ‘tricolore’

La Juventus sta approfittando della pausa del campionato per ricaricare le batterie dopo una serie di sei vittorie di fila che hanno rilanciato la squadra di Allegri. Non solo, perché anche la società sta riorganizzando le idee per quello che sarà il calciomercato di gennaio e non solo.

Juve all’italiana © LaPresse

I ruoli scoperti sono sostanzialmente tutti in difesa, ma la rosa ha bisogno di qualche puntello anche in altre zone del campo. I radar di Cherubini sono accesi su diverse occasioni all’estero, vedi Grimaldo e Guerreiro entrambi liberi a zero da giugno. Non solo, perché le indiscrezioni parlano soprattutto di terzini destri e i nomi già circolano in maniera importante. Karsdorp ha rotto con la Roma, Odriozola guadagna tanto al Real Madrid ma è un nome di totale affidabilità. In Serie A invece giocano Maehle dell’Atalanta, per cui però servirebbe probabilmente un esborso non bassissimo, oltre a Singo del Torino. Tutti giocatori comunque abbordabili, da valutare per gennaio. Sta di fatto che Allegri ha bisogno di rinforzi sulle fasce immediati, per dare respiro a Cuadrado e non solo. Ma la girandola di nomi non si ferma qui, perché tra gennaio e giugno i colpi in programma sono tanti e potrebbero essere tutti italiani.

Da Vicario a Frattesi e Zaniolo: la Juve torna al blocco azzurro

Frattesi e Zaniolo © LaPresse

A partire dai pali, il mercato made in Italy della Juventus può cominciare da Guglielmo Vicario, portiere dell’Empoli che piace molto come possibile erede di Szczesny. In quel ruolo si tiene d’occhio anche Carnesecchi dell’Atalanta ma in prestito alla Cremonese. In difesa anche c’è bisogno di un restyling, avviato con Bremer ma che dovrà vedere anche come raccogliere il testimone di Bonucci. C’è sì Gatti, ma Cherubini vuole proiettarsi ancora più nel futuro. Con l’Atalanta sta facendo bene Caleb Okoli, anche lui in crescendo dopo l’ottima annata con la Cremonese. È nel giro della Nazionale come Vicario, così come altri due giocatori su cui però c’è concorrenza.

Il primo è Davide Frattesi, centrocampista del Sassuolo che si sta confermando ad alti livelli nonostante un’estate turbolenta relativa al mercato. Il suo obiettivo, sempre dichiarato, è tornare alla Roma, ma i neroverdi sparano alto (circa 30 milioni) e anche il lo ‘sconto’ di 10 milioni riservato ai giallorossi potrebbe non bastare. Ecco perché la Juve può inserirsi. Mai dimenticato anche Nicolò Zaniolo, che da poco ha ritrovato la maglia azzurra. Sul tema rinnovo ancora tutto tace, ma intanto la scadenza 2024 si avvicina e a giugno – con un solo anno rimasto – sarà senza dubbio più abbordabile. I bianconeri sono pronti a tornare al blocco nazionale.