L’incubo per Pogba non è ancora finito. Il messaggio di Chiesa ad Allegri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:34

Paul Pogba è ancora fermo ai box dopo i guai e l’intervento al menisco del ginocchio. Chiesa e Locatelli scalpitano per il ritorno in campo dopo la pausa Mondiale

La Juventus e i tifosi bianconeri lo aspettano con impazienza. Paul Pogba non ha ancora messo piede in campo dopo il suo ritorno sotto la Mole, a parte i 45 minuti giocati a luglio nel primo test amichevole della tournée americana contro il Chivas.

Juventus, le condizioni di Pogba
Paul Pogba ©LaPresse

Da lì l’inizio dell’incubo per l’ex centrocampista del Manchester United: l’infortunio per la lesione al menisco esterno del ginocchio destro, con la terapia conservativa e la speranza di rientrare in tempo per il Mondiale che non ha funzionato. Pogba a settembre è finito sotto i ferri per un intervento di meniscectomia, senza riuscire peraltro nel recupero per la rassegna iridata in Qatar con la propria Nazionale. “Paul lo rivedremo direttamente a gennaio“, queste le parole di Massimiliano Allegri a fine ottobre sul recupero del francese, che per qualche giorno aveva riassaporato i campi della Continassa allenandosi parzialmente con i compagni di squadra.

Il ginocchio però scricchiola ancora, non dà la necessaria stabilità, così Pogba è stato nuovamente costretto allo stop sottoponendosi a degli ulteriori controlli per stilare una nuova tabella per il recupero completo. Niente PSG, Inter e Lazio nelle ultime uscite della ‘Vecchia Signora’ prima del lungo stop per il Mondiale, con il ‘Polpo’ che approfittando della sosta è volata a Miami per una breve vacanza e continuare allo stesso tempo le cure al ginocchio. Prima del rientro in Italia sono previsti altri esami a Pittsburgh dal Professor Musahl, che lo aveva visitato già in altre occasioni nei mesi scorsi.

Juventus, slitta ancora il rientro di Pogba? Chiesa e Locatelli subito in campo

In Florida Pogba è assistito da un componente dello staff della Juventus e proseguirà con la tabella di marcia una volta tornato alla Continassa. Per il transalpino classe ’93 saranno prese tutte le precauzioni del caso, con un rientro graduale e soft in gruppo prima del ritorno definitivo in campo. Allegri e lo staff medico bianconero vogliono evitare nuove ricadute e per questo motivo non è certo che Pogba sia disponibile già il 4 gennaio nella trasferta contro la Cremonese al ritorno in campo dopo la lunga sosta.

Juventus, Chiesa rientra prima dalle vacanze
Federico Chiesa ©LaPresse

Come Pogba anche Federico Chiesa anticiperà il rientro alla Continassa dalle vacanze prima del 6 dicembre, giorno stabilito da Allegri per iniziare la preparazione in vista della ripresa del campionato. Il numero 7 ex Fiorentina – tornato nel gruppo della Nazionale del Ct Mancini nelle due amichevoli con Albania e Austria – rientrerà prima rispetto ai compagni per affinare la condizione dopo il rientro delle scorse settimane dal lunghissimo stop per l’infortunino al legamento crociato del ginocchio. Un messaggio forte e chiaro per partire subito forte nel nuovo anno e ritrovare una maglia da titolare. Chi ha anticipato tutti però è stato Manuel Locatelli, già presente al JTC bianconero da alcuni giorni e che si è unito alle sedute d’allenamento della NextGen di Brambilla. L’ex Sassuolo è tornato centrale nelle alchimie di Allegri nelle ultime uscite e il riscatto obbligatorio dagli emiliani scatterà alla prima presenza del 2023.